lunedì 1 Marzo 2021
Altre aree

    La denuncia di Forza Italia: “Assembramenti assurdi sulla neve a Vallombrosa”

    "Centinaia di persone e famiglie che, tra assembramenti vari e spesso senza i dovuti dispositivi di protezione individuale. E nessun controllo delle autorità preposte"

    FIRENZE – “È davvero assurdo assistere a questo spettacolo con assembramenti a Vallombrosa ed il settore economico della montagna in ginocchio”.

    Così si esprimono Paolo Gandola, consigliere metropolitano di Forza Italia – centrodestra per il cambiamento e Marco Piccardi, consigliere comunale di Reggello.

    “Stamani – spiega il consigliere metropolitano – sono stato avvisato da alcuni residenti di Tosi e così mi sono recato nella riserva naturale di Vallombrosa nel comune di Regello. Sono rimasto stupefatto, con centinaia di persone e famiglie che, tra assembramenti vari e spesso senza i dovuti dispositivi di protezione individuale, erano dediti amabilmente allo sport dello slittino e del bob”.

    “È un fatto che in sé non ha niente di grave – rimarca il consigliere metropolitano – se non fossimo ancora nel bel mezzo della seconda ondata dell’emergenza sanitaria”.

    “Al riguardo – aggiungono Gandola e Piccardi – occorre evidenziare l’assenza di controlli da parte delle autorità territoriali che avrebbero potuto sorvegliare, chiedere di mantenere un maggior distanziamento e richiedere di indossare la mascherina”.

    “Fa specie – proseguono – pensare che siano tollerati situazioni del genere quando  migliaia di imprese del settore della montagna sono bloccate da mesi, di più, letteralmente in ginocchio”.

    “Le autorità territoriali – rimarcano – come Città Metropolitana, Regione Toscana e Comune di Reggello, dovrebbero lavorare costantemente per evitare che situazioni tanto pericolose quanto scriteriate avvengano alla luce del sole”.

    “Situazioni del genere – concludono i due esponenti di Forza Italia – oltre che sbagliate, non possono che esasperare profondamente gli animi e approfondire il malcontento degli operatori della montagna, per una stagione mai iniziata, che così sono più che beffati”. 

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...