giovedì 16 Luglio 2020
Altre aree

    “Ora, forse, le scuole riapriranno: e si dovrà per forza imparare a stare lontano dai propri compagni”

    "Niente più girotondi di bambini, niente più segreti bisbigliati nelle orecchie. È giusto tutto questo? Non abbiamo già infierito abbastanza sui nostri bambini e ragazzi?"

    È mai possibile che la natura ci imponga di stare lontani l’uno dall’altro?

    È mai possibile che l’unica difesa contro un evento, che dicono essere naturale, sia il cosiddetto distanziamento sociale?

    L’uomo continua a esistere, ha attraversato i millenni dalla sua venuta in questo mondo, anche e soprattutto perché è un animale sociale.

    Da soli non siamo niente. Il contatto fisico, l’odore, il calore, sono i reagenti che danno il via alla chimica dell’innamoramento inteso anche come un legame non esclusivamente sessuale, parlo di:

    affetto 

    e amicizia 

    e il reciproco stare bene insieme 

    e il dare e l’avere sostegno

    Io non posso non abbracciare e baciare le persone a cui tengo, non voglio più farlo.

    Ora, forse, le scuole riapriranno e anche chi non ha mai imparato niente di storia o matematica, dovrà per forza imparare a stare lontano dai propri compagni.

    Niente più girotondi di bambini, niente più segreti bisbigliati nelle orecchie, niente più crocchi di ragazzine che si raccontano i primi amori, scazzottate tra ragazzi, condivisioni di merendine…

    È giusto tutto questo?

    Non abbiamo già infierito abbastanza sui nostri bambini e ragazzi?

    Raffaella Pucci

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Scrivi anche tu... al Gazzettino del Chianti!

    Devi segnalare un disservizio? Contattare la nostra redazione? Scrivere una lettera al direttore? Dire semplicemente la tua? Puoi farlo anzi... devi!

    Scrivici una mail a: [email protected]

    Leggi anche...