spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 2 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Nuovi casi di Covid-19 in Toscana, dati da lunedì: sono 529, ma tassi di positività alle stelle

    Sono 4.901 i tamponi molecolari e 986 i test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 8,95% (19,7% sulle prime diagnosi)

    FIRENZE – I nuovi positivi al Covid-19 nella nostra regione rimangono consistenti.

    E anche in un tipico lunedì, per giunta post Ferragosto, in cui si sconta l’abbassamento di test del week end, si rimane comunque sopra quota 500. 

    Nel pomeriggio di oggi, come di consueto, arriveranno tutti i dati della Regione Toscana.

    Come sempre particolarmente importanti, perché indicheranno quanto questi nuovi contagi si riflettono su ospedalizzazioni e occupazione delle terapie intensive.

    Che, peraltro, è il parametro principale (quello dell’occupazione ospedaliera) che dall’1 agosto in poi definirà i colori delle Regioni. E, di conseguenza, le eventuali restrizioni.

    “I nuovi casi registrati in Toscana – dice il presidente della Regione, Eugenio Giani – sono 527 su 5.887 test”.

    “Di cui – specifica – 4.901 tamponi molecolari e 986 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 8,95% (19,7% sulle prime diagnosi)”.  

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...