spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 27 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Psicologo di base, l’Ordine toscano: “Bene proposta di legge. Richieste di aiuto aumentate”

    Durante la pandemia la richiesta di assistenza psicologica da parte dei toscani, dagli anziani agli adolescenti passando anche per i bambini, è aumentata in modo massiccio

    FIRENZE – “Accogliamo con molto favore la proposta di legge regionale sullo psicologo di base. Durante la pandemia la richiesta di assistenza psicologica da parte dei toscani, dagli anziani agli adolescenti passando anche per i bambini, è aumentata in modo esponenziale. Per questo l’organizzazione di un servizio di prossimità è una questione non più rinviabile”.

    La presidente dell’Ordine degli Psicologi della Toscana, Maria Antonietta Gulino, commenta così la presentazione della proposta di legge in consiglio regionale sull’istituzione dello psicologo di base.

    “Dopo due anni di confronto e intenso lavoro con i consiglieri regionali che più si occupano di sanità – continua Gulino – e dopo l’approvazione all’unanimità dell’assemblea toscana della risoluzione per la creazione di un servizio psicologico di prossimità, oggi finalmente la proposta della legge”.

    “Auspichiamo – conclude – che anche questa proposta di legge possa contare sull’unità del consiglio regionale, perché oggi come non mai il benessere psicologico dei toscani è una priorità”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...