spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
venerdì 3 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Rispetto delle regole: sanzionato un ristoratore perché non rispetta le normative anti-Covid 19

    In 200 in tre sale. Chiusura del locale per 5 giorni per l'esercizio, recidivo. All’interno si festeggiavano in contemporanea un matrimonio e due battesimi

    FIRENZE – Nella corso della nottata fra sabato e domenica scorsi, i carabinieri della Stazione di Calenzano, nel contesto di mirati servizi e nell’ambito di appositi controlli tesi alla prevenzione della violazione delle norme per il contagio da Covid-19, hanno sanzionato il titolare di un esercizio pubblico di ristorazione in cui si stavano festeggiando contemporaneamente un matrimonio e due battesimi

    Nella circostanza, i militari hanno sorpreso gli sposi e genitori dei due bambini appena nati e circa 200 invitati, tutti rumeni e residenti in provincia di Firenze, che stavano festeggiando, in tre sale separate, all’interno del ristorante.

    Il proprietario del locale, gli sposi e gli invitati sono stati tutti sanzionati.

    Per il ristoratore, peraltro recidivo, è stata disposta la sanzione amministrativa accessoria della chiusura del locale da 5 a 30 giorni.

    Attenzione quindi: da oggi la Toscana è in zona bianca, ma le regole vanno comunque rispettate.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...