martedì 26 Gennaio 2021
Altre aree

    Un’arma in più contro il virus. Arrivate in Toscana le prime 5.300 dosi del vaccino di Moderna

    A Livorno, per la Asl Nord Ovest, sono state consegnate 1.800 dosi. A Prato, per la Asl Centro sono arrivate altre 1.800 dosi, mentre a Grosseto, per l'Asl Sud Est, ne sono arrivate 1.700

    FIRENZE – Da oggi la Toscana ha un nuovo strumento per contrastare il virus.

    Sono arrivate nelle tre aziende sanitarie della regione 5.300 dosi del vaccino messo a punto dall’azienda farmaceutica americana Moderna, che ha ricevuto il via libera la scorsa settimana da Commissione europea ed Agenzia italiana del farmaco, dopo il parere favorevole dell’Ema.

    A Livorno, per la Asl Nord Ovest, sono state consegnate 1.800 dosi. A Prato, per la Asl Centro sono arrivate altre 1.800 dosi, mentre a Grosseto, per l’Asl Sud Est, ne sono arrivate 1.700. 

    Questa prima fornitura del vaccino di Moderna si va ad aggiungere alle tre forniture, già arrivate nelle scorse settimane, del vaccino della Pfizer Biontech, di cui l’ultima, di 33.500 dosi, è giunta ieri a destinazione, consentendo di riaprire l’agenda delle prenotazioni.

    Che, lo ricordiamo, in questa fase sono riservate a operatori sanitari e sociosanitari di ospedali e Rsa, medici e pediatri di famiglia, operatori dei servizi di emergenza urgenza, volontari impegnati nei trasporti sanitari.

    E, da martedì 12 gennaio,  anche alla sanità territoriale pubblica o privata accreditata, operatori non sanitari che lavorano in ospedale, personale di ditte appaltatrici e manutenzione nelle strutture ospedaliere, sempre che abbiano già effettuato la pre-adesione iniziale.

    Per le professioni sanitarie e per tutti coloro che rientrano nella fase 1, che non hanno effettuato la pre-adesione, sarà invece aperta nei prossimi giorni un’apposita finestra.

    Dall’inizio della campagna di vaccinazione, alle ore 18 di oggi, mercoledì 13 gennaio, sono state somministrate in tutto 56.530 dosi di vaccino, di cui 9.436 nelle Residenze per anziani, come riportato sul portale https://vaccinazioni.sanita.toscana.it, lo strumento informatico realizzato dalla Regione Toscana, che consente a chiunque di seguire in tempo reale l’andamento di questa campagna, avviata il 27 dicembre scorso.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...