spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 11 Agosto 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Vaccinazione pediatrica, ampliata offerta 5-11 anni. L’appello: “Vaccinate i vostri bambini”

    Oltre 20 mila posti liberi, destinati a crescere ulteriormente, possono essere prenotati sul sito regionale

    FIRENZE – A partire da oggi e fino al 31 gennaio è stata ampliata l’offerta di vaccini anti-Covid destinata ai bambini toscani nella fascia di età 5-11 anni.

    Oltre 20 mila posti liberi, destinati a crescere ulteriormente, possono essere prenotati sul sito https://prenotavaccino.sanita.toscana.it.

    “Abbiamo deciso di ampliare la disponibilità di vaccini pediatrici per dare un’ulteriore accelerazione alla campagna vaccinale in questa fascia di età” spiega l’assessore alla salute Simone Bezzini.

    “Garantire una maggiore copertura vaccinale dei più piccoli – aggiung – è il modo migliore per tutelare la loro salute, a partire dai più vulnerabili”.

    “Il vaccino – ricorda Bezzini – resta infatti il principale strumento per tutelare la salute individuale e collettiva e favorire anche la frequenza scolastica in presenza dei ragazzi, in sicurezza”.

    “Rivolgo quindi un appello – conclude l’assessore regionale alla salute – alle famiglie dei piccoli toscani che ancora non lo avessero fatto a prenotare subito la prima dose di vaccino, consapevoli che così facendo tutelano i loro figli e la collettività”.

    Gli oltre 20 mila posti disponibili si aggiungono alle 33.556 prenotazioni già prese per i prossimi giorni e alle 46.242 somministrazioni già effettuate, di cui 39.224 prime dosi e 7.018 cicli completi (entrambe le dosi), sempre nella fascia d’età 5-11.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...