spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 5 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Vaccinazioni anti Covid-19, il bilancio: nell’Asl Toscana Centro in due anni somministrate quasi 4 milioni di dosi

    Con il 31 dicembre si potrà ritenere conclusa la campagna straordinaria, e si passerà ad una fase di stabilizzazione e di routine: ecco come

    FIRENZE – Era il 27 dicembre 2020, il cosidetto “Vaccine day”, la data che ha segnato il via ufficiale alla campagna di vaccinazione contro il Covid-19 in tutta Europa.

    Una giornata memorabile, per l’avvio della campagna vaccinale più importante della storia. 

    La campagna straordinaria iniziò anche nell’Azienda Usl Toscana Centro, con le prime dosi vaccinali destinate agli operatori sanitari.

    E, dall’11 febbraio, con le vaccinazioni a tutta la popolazione attraverso una imponente organizzazione coordinata dalla Regione Toscana.

    Al 27 dicembre scorso, dopo due anni esatti, erano oltre 3.912.507 le somministrazioni nella Asl Toscana centro. 

    Impegnati nella campagna vaccinale innumerevoli operatori sanitari: medici del Dipartimento di Prevenzione e del Dipartimento Rete Sanitaria Territoriale, Assistenti Sanitari, personale infermieristico, personale sanitario appositamente reclutato dal Commissario Straordinario per l’emergenza COVID, Medici di Medicina Generale, Pediatri di Libera Scelta Associazioni di Volontariato, personale volontario ad altro titolo, Tecnici della Prevenzione, personale amministrativo.

    Oltre 2.700.000 sono le somministrazioni effettuate negli Hub vaccinali appositamente creati per la straordinarietà della massiccia campagna vaccinale. 

    Il Mandela Forum è stato attivo dall’11 febbraio 2021 al 31 marzo 2022: in quasi 13 mesi di attività sono state effettuate oltre 820.000 vaccinazioni.

    Più di 320.000 al Pegaso 2 di Prato e circa 260.000 al SeSa di Empoli, solo per ricordare le realtà più produttive. 

    Nel biennio le strutture coinvolte sono state 31 oltre ad un mezzo mobile (camper vaccinazioni) che ha operato in contesti di varia tipologia, dalle scuole alle piazze.

    “Sono numeri notevoli ottenuti grazie all’impegno e al lavoro degli operatori sanitari e alla responsabilità dei cittadini ai quali ricordiamo che per rafforzare la protezione occorre effettuare le dosi di richiamo e per questo motivo la campagna di prevenzione proseguirà in tutti i territori ricompresi nella nostra Azienda Sanitaria” ha commentato il direttore sanitario, dottor Emanuele Gori

    Con il 31 dicembre prossimo si può ritenere conclusa la campagna straordinaria di vaccinazioni Covid, che passerà ad una fase di stabilizzazione di routine.

    Contraddistinta da continuità di offerta vaccinale garantita da strutture già dedicate ad attività vaccinale generale.

    Da gennaio 2023 sarà possibile effettuare vaccinazioni contro il Covid negli studi dei Medici di Famiglia, presso l’edificio 29 di San Salvi a Firenze, la sede del Dipartimento di Prevenzione via Lavarone 2/3 Prato, la sede di via dei Cappuccini 79 a Empoli e presso il presidio “Ceppo” a Pistoia.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...