domenica 9 Maggio 2021
Altre aree

    Vaccini, Eugenio Giani: “In arrivo nuove dosi AstraZeneca e J&J. Ecco come prosegue il piano”

    "Appena arriveranno riapriremo per la fascia 70-79 anni. E da questa settimana gli estremamente vulnerabili riceveranno anche le dosi Pfizer oltre a quelle Moderna già destinate"

    FIRENZE – Poche righe sui suoi canali social, per spiegare come proseguirà la campagna vaccinale in Toscana nei prossimi giorni.

    A scriverle il presidente della Regione, Eugenio Giani, che nel fine settimana, sulla base dei dati ufficiali della presidenza del consiglio dei ministri, aveva sottolineato la linearità del percorso vaccinale toscano.

    # Vaccini, il dato comunicato dalla Regione: “Il 68% degli over 80 ha ricevuto la prima dose”

    “La Toscana è già in linea con le nuove indicazioni nazionali sui vaccini – aveva detto Giani – sulla prima dose agli over 80 siamo in media nazionale”.

    “Per copertura a Rsa e sanità – aveva proseguito – siamo al vertice fra le regioni, secondi in Italia per la fascia 70-79 con 139mila vaccinazioni”.

    “Abbiamo somministrato ad oggi quasi 900mila dosi – aveva concluso – La macchina organizzativa c’è, servono più vaccini”.

    Oggi, le novità: “Da questa settimana gli estremamente vulnerabili riceveranno anche le dosi Pfizer oltre a quelle Moderna già destinate”.

    “Appena arriveranno a metà settimana le nuove dosi di AstraZeneca e Johnson & Johnson – annuncia – riapriremo anche il portale per la fascia 70-79 anni”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...