spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 18 Settembre 2021
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Vaccini, la Regione: “Oltre 32.000 prenotazioni in Toscana per effetto del green pass”

    "Sono quelle fatte registrare negli ultimi 5 giorni, dal 19 al 23 luglio, e sono state possibili grazie all’arrivo da Roma di 25.000 dosi aggiuntive di Pfizer"

    FIRENZE – “L’effetto green pass ha comportato in Toscana 32.806 prenotazioni aggiuntive”.

    Lo dice la Regione Toscana, contabilizzando “quelle fatte registrare negli ultimi 5 giorni, dal 19 al 23 luglio, e sono state possibili grazie all’arrivo da Roma di 25.000 dosi aggiuntive di Pfizer rispetto a quelle attese”.

    In Toscana il tasso di prenotazione si mantiene alto, raggiungendo il 95,68%.

    A guidare questa particolare classifica è la Asl Toscana sud est in cui sono state prenotate tutte le 5.122 dosi messe a disposizione nel periodo che va dal 19 al 23 luglio.

    Nella Asl nord ovest sono risultate ancora disponibili 1.030 dosi sulle 11.217 totali.

    Quelle rimaste non prenotate nella Asl centro sono 449 sulle 17.946 messe a disposizione dei cittadini.

    Ieri, 24 luglio, le prenotazioni complessive hanno raggiunto le 16.000.

    Da lunedì le dosi aggiuntive giornaliere che verranno inserite nel sistema di prenotazione saranno circa 1.000 ogni giorno, fino al prossimo 8 agosto.

    Si itratta di circa 15.000 dosi di Moderna che saranno prenotabili con il last minute da parte di tutte le categorie di cittadini, indipendentemente dalla loro età e condizione di salute.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...