spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
venerdì 3 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    VIDEO / Turismo, i vaccini e la bellezza della “Toscana Aperta” insieme in uno spot

    Il presidente regionale Eugenio Giani: “Rappresentata con equilibrio la situzione della campagna vaccinale e la prospettiva di una stagione turistica in ripresa"

    FIRENZE – La bellezza della Toscana accostata ai vaccini. Che ci rendono sicuri e ci permettono di godere a pieno della magia dei luoghi della nostra regione.

    Un invito a visitare il nostro territorio e contemporaneamente un racconto sull’impegno del sistema sanitario regionale per vaccinare più velocemente possibile tutti i cittadini.

    Il messaggio è tutto nello spot “Toscana Aperta” presentato stamani in palazzo del Pegaso dal presidente Eugenio Giani insieme all’assessore al turismo Leonardo Marras.

    Sono intervenuti Francesco Tapinassi direttore di Toscana Pomozione che ha supportotato Studio Riprese Firenze nella realizzazione del corto e Bernard Dika, consigliere del presidente per l’innovazione

    “Il messaggio – spiega Giani- è quello di una Toscana sicura che si apre al turismo perché grazie all’aumento delle vaccinazioni possiamo attrarre persone senza che questo pregiudichi la nostra sicurezza”.

    Giani ha ribadito che la Toscana sta raggiungendo l’obiettivo che si era prefissa: quello delle 800mila vaccinazioni nel mese d’agosto “e – ha aggiunto stiamo tenendo un ritmo che ci consentirà di vaccinare con la prima dose l’80 per cento della popolazione entro settembre. Tutto questo- ha continuato il presidente – ci dà la possibilità di di pensare al turismo in sicurezza. Questo video rappresenta con equilibrio la situazione della campagna vaccinale e la prospettiva di una stagione turistica in ripresa”.

    Lo spot dura un minuto in cui le immagini delle persone che si vaccinano si spalancano un secondo dopo sulle meraviglie della Toscana.

    “E’ un inno alla vaccinazione – ha detto l’assessore Marras- associata alla salute, alla libertà. E’ un video che trasmette freschezza ed energia, si sofferma sui giovani che sono proprio quelli in grado di dare la spinta propulsiva alle vaccinazioni.E lo stiamo vedendo con il successso dell’iniziativa i GiovaniSìVaccinano in spiaggia” .

    “Un messaggio di sicurezza – ha detto Francesco Tapinassi – indirizzato anche ai turisti, ai visitatori, a coloro che stanno soggiornando nella nostra regione vivendo tutte le opportunità di vacanza che siamo in grado di offrire, grazie anche al protocollo d’intesa “Toscana piu sicura” sottoscritto con Confcommercio e Confesercenti”.

    Con la campagna di vaccinazione in atto – ha aggiunto – si conferma l’impegno e la grande attenzione alla sicurezza della nostra Regione”.

    Bernard Dika, che si è fatto promotore dell’idea creativa del video ha spiegato: “Uno spot che racchiude la Toscana in molti suoi aspetti: culturali, culinari, artistici e paesaggistici. Una Toscana che torna ad essere vissuta grazie alla vaccinazione che insieme ai dispositivi di protezione limitano la circolazione del contagio. Con questo video stimoliamo chi non lo ha ancora fatto a vaccinarsi e dall’altro a invitare italiani e vivere la Toscana aperta e sicura”.

    Niccoló Di Vito creative director Studio Riprese Firenze ha concluso: “Abbiamo voluto connettere visivamente l’azione della vaccinazione con la possibilità di godersi gli splendori della Toscana. I box vaccinali che dopo la somministrazione si aprono magicamente nei luoghi iconici della Regione raccontano proprio questo. Per sviluppare una creativitá vincente servono idee forti e un committente coraggioso”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...