sabato 26 Settembre 2020
Altre aree

    Aeroporto di Firenze: scoperti otre 340 mila euro non dichiarati. Nei bagagli a mano o direttamentr sui passeggeri

    Il lungo periodo di lockdown collegato all’emergenza Covid-19 non ha fermato la movimentazione illecita di denaro e i tentativi dei viaggiatori di aggirare i controlli doganali

    FIRENZE – Il lungo periodo di lockdown collegato all’emergenza Covid-19 non ha fermato la movimentazione illecita di denaro e i tentativi dei viaggiatori di aggirare i controlli doganali.

    Infatti, dall’inizio dell’anno sono stati scoperti 341.246 euro che stavano per essere illecitamente importati o esportati presso l’Aeroporto di Firenze.

    In particolare, sono state contestate 27 violazioni in totale (25 oblazioni e 2 sequestri) e sono stati riscossi 7.740 euro a titolo di sequestri valutari e di sanzioni amministrative.

    In genere, il denaro è stato rinvenuto all’interno del bagaglio a mano o direttamente sul passeggero.

    I risultati raggiunti sono il frutto dell’analisi dei rischi e delle tecniche investigative sviluppate dai funzionari dell’Agenzia Dogane e Monopoli (ADM) di Firenze e i militari della Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Firenze.

    Le violazioni contestate costituiscono illeciti di natura economico-finanziaria che possono sottendere a fenomenologie illecite ulteriori.

    Di qui l’importanza di un presidio sempre più efficace della frontiera aeroportuale, a tutela degli interessi dell’erario e della collettività.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...

    Sostengono Il Gazzettino