spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 20 Maggio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Bianca, 107 anni, torna al San Giovanni di Dio per la terza volta per farsi curare dopo una caduta

    Come se tornasse... a casa. Dal 2009 operati più di 100 pazienti over 98 nell'Unità operativa di Ortopedia dell'Asl Toscana Centro

    FIRENZE – Centosette anni, cammina ancora da sola e all’ospedale San Giovanni di Dio è stata operata ben due volte.

    Nei giorni scorsi la signora Bianca è tornata a Torregalli per farsi curare una lesione al polso riportata dopo una caduta.

    Nel reparto di traumatologia e ortopedia diretto da Ferdinando Del Prete dove era già stata operata a 103 e a 105 anni, è stata accolta da tutti come se tornasse… a casa.

    Quando fu ricoverata la seconda volta nel 2020 rimase famosa la sua frase: “Bisogna sempre rimanere attivi, io per esempio aiuto mia figlia nelle faccende perché è anziana ed ha bisogno”.

    “Abbiamo fatto una ricerca e dal 2009 ad oggi – spiega il dottor Del Prete – nel reparto di ortopedia San Giovanni di Dio, Santa Maria Nuova e Borgo San Lorenzo che sono un’unica unità operativa, sono stati operati più di 100 pazienti over 98”.

    “Sembra inoltre – specifica – che i super anziani abbiano risentito meno degli ottantenni delle complicazioni della pandemia”.

    “Rispetto agli anziani che si sono ammalati per Covid – ribadisce – i super anziani sono numericamente meno ma non sviluppano le stesse complicanze perché hanno meno comorbilità”.

    Il reparto di ortopedia del San Giovanni di Dio che è parte del dipartimento aziendale specialistiche chirurgiche diretto da Stefano Michelagnoli, è all’avanguardia per il trauma chirurgico.

    Per praticare interventi con tecniche mininvasive, e per aver sviluppato con gli anestesisti un miglioramento anche delle tecniche anestetiche.

    Che consentono di tornare a camminare in pazienti di età più giovane, anche solo dopo due-tre ore dall’intervento.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...