spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 27 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Alcol a quattordicenne: il questore sospende la licenza per 10 giorni a un pubblico esercizio a Firenze

    Una volante della Questura di Firenze era intervenuta al pronto soccorso dove era stata trasportata una quattordicenne in stato di incoscienza per abuso di alcol

    FIRENZE – Da oggi è scattata la sospensione della licenza per 10 giorni ad un pubblico esercizio del centro storico fiorentino, ai sensi dell’art. 100 del T.U.L.P.S., disposta dal questore di Firenze Filippo Santarelli.

    Il provvedimento, redatto dalla Divisione Polizia Amministrativa e Sociale, è stato notificato all’esercizio nella giornata di ieri dalle volanti.

    La sospensione è stata adottata sulla base di un episodio avvenuto la notte dello scorso 8 dicembre, quando una volante della Questura di Firenze è intervenuta al pronto soccorso di un ospedale cittadino dove era stata trasportata una quattordicenne in stato di incoscienza per abuso di alcol.

    Secondo quanto ricostruito dalla polizia la sera precedente, il 7 dicembre, la ragazza avrebbe acquistato, in compagnia di una coetanea, una bottiglia di super alcolico, senza che il gestore dell’esercizio verificasse la minore età.

    Il questore di Firenze ha disposto la sospensione della licenza per 10 giorni dell’esercizio per scongiurare che la vendita di eventuali altri alcolici a minori possa avere conseguenza peggiori.

    Ravvisando, in definitiva, condizioni di pericolo per l’ordine pubblico e la sicurezza dei cittadini nonché pericolo per la salute dei giovanissimi clienti.

    Massima attenzione in questo senso è posta a quanto accade in città (dove molti giovanissimi confluiscono, soprattutto nel fine settimana), ma anche in provincia.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...