spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 21 Maggio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Al Santa Maria Annunziata e al San Giovanni di Dio la barella di bio contenimento

    Permette un trasporto in sicurezza del paziente Covid-19 positivo all'interno dell'ospedale

    FIRENZE – E' arrivata in questi giorni agli ospedali di Santa Maria Annunziata e San Giovanni di Dio la barella di bio contenimento.

     

    La barella permetterà un trasporto in sicurezza del paziente Covid-19 positivo all'interno dell'ospedale e un miglioramento dell'efficacia dei percorsi dedicati al paziente con infezione.

     

    E’ un'unità mobile di piccole dimensioni utilizzabile per l'isolamento e il trasferimento in sicurezza di pazienti affetti da malattie infettive.

     

    Può essere impiegata unitamente a strumenti di rilevazione dei parametri vitali così che, durante la movimentazione, il paziente possa essere costantemente monitorato.

     

    L'ambiente interno alla barella è a pressione negativa e un sistema di filtri garantisce che l'aria in ingresso e in uscita sia sempre pulita e priva di agenti contaminanti.

     

    Previene la diffusione di agenti patogeni e riduce la possibilità di contagio del personale sanitario.

    di REDAZIONE

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...