spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 5 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Bonus trasporti, come usarlo in Toscana: le informazioni utili per usufruire dei 60 euro

    Consente di ottenere un voucher da usare per il futuro acquisto di abbonamenti di Autolinee Toscane: tutte le istruzioni

    FIRENZE – È possibile richiedere il bonus trasporti che consente di ottenere un voucher da usare per il futuro acquisto di abbonamenti di Autolinee Toscane.

    Per ottenere il voucher è necessario accedere al sito del Ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibile www.bonustrasporti.lavoro.gov.it tramite Spid o Cie (carta di identità elettronica) e scegliere dall’elenco dei gestori del trasporto pubblico il codice-operatore TOSCANE SPA”, codice/nome assegnato dal Ministero che identifica Autolinee Toscane.

    A breve verrà modificato in “AUTOLINEE TOSCANE SPA”. Entrambi i codici sono corretti (nel voucher del bonus comunque l’intestazione è ad Autolinee Toscane spa).

    Una volta ottenuto, il bonus trasporti dovrà essere utilizzato entro il mese di emissione: se già ottenuto oggi, va usato entro questo 30 settembre 2022.

    Con Autolinee Toscane si potrà utilizzare il bonus trasporti solo on-line su shop.at-bus.it e permetterà di acquistare i seguenti titoli.

    ABBONAMENTI MENSILI

    A partire dal 26 settembre si potrà usare il bonus per acquistare tutti gli abbonamenti mensili con decorrenza ottobre 2022

    ABBONAMENTI TRIMESTRALI

    A partire dal 26 settembre si potrà usare il bonus per acquistare tutti gli abbonamenti validi per il trimestre ottobre – novembre – dicembre 2022

    ABBONAMENTO EXTRAURBANO 10 MESI STUDENTI

    A partire dal 15 settembre (e fino al 25 settembre) si potrà acquistare l’abbonamento con decorrenza settembre 2022 – giugno 2023.

    Dal 2 al 15 settembre si potrà viaggiare portando con sé copia (digitale o cartacea) del bonus trasporti e il proprio codice fiscale dovrà risultare registrato su shop.at-bus.it con profilo agevolato studente o studente Isee.

    Occorre portare con sé la tessera sanitaria o la carta d’identità elettronica e mostrarla insieme alla copia del voucher in caso di verifica a bordo.

    Coloro che non avranno il voucher o non risulteranno registrati su shop.at-bus.it con profilo agevolato studente o studente Isee verranno sanzionati come da regolamento.

    ABBONAMENTO ANNUALE 12 MESI (tutte le categorie: ordinario, studente, studente Isee, urbano, extraurbano)

    A partire dal 15 settembre (e fino al 25 settembre) si potrà acquistare l’abbonamento con decorrenza settembre 2022 – agosto 2022.

    Dal 2 al 15 settembre si potrà viaggiare portando con sé copia (digitale o cartacea) del bonus trasporti e il proprio codice fiscale dovrà risultare registrato su shop.at-bus.it.

    Occorre portare con sé la propria tessera sanitaria o la carta d’identità elettronica e mostrarla insieme alla copia del voucher in caso di verifica a bordo.

    Coloro che non avranno il voucher o non risulteranno registrati su shop.at-bus.it verranno sanzionati come da regolamento.

    Dal 26 al 30 settembre si potrà utilizzare il bonus trasporti per acquistare un abbonamento annuale con validità ottobre 2022-settembre 2023.

    L’acquisto potrà avvenire su shop.at-bus.it dove verrà sviluppata una funzionalità che permetterà l’inserimento del codice del voucher. Il sistema verificherà in tempo reale con la piattaforma del Ministero la validità del bonus.

    In caso di esito positivo, l’utente potrà completare l’acquisto con l’importo già detratto del bonus trasporti.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...