spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 27 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Bonus trasporti: dal 15 settembre si può usare sul sito di Autolinee Toscane

    Se si è già chiesto e ottenuto il bonus trasporti sul sito del ministero del lavoro e delle politiche sociali si potrà utilizzarlo su quello di AT entro il 30 settembre 2022

    FIRENZE – Dalla mezzanotte di oggi, giovedì 15 settembre, si può acquistare online un abbonamento di Autolinee Toscane usufruendo del bonus trasporti.

    Se si è già chiesto e ottenuto il bonus trasporti sul sito del ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali (www.bonustrasporti.lavoro.gov.it) si potrà utilizzare il bonus sul sito di Autolinee Toscane shop.at-bus.it entro il 30 settembre 2022.

    Con le seguenti modalità.

    Dal 15 al 25 settembre si potrà usare il bonus per acquistare L’ABBONAMENTO STUDENTI EXTRAURBANO 10 MESI con validità settembre 2022 – giugno 2023 e QUALSIASI ABBONAMENTO ANNUALE 12 MESI con validità settembre 2022 – agosto 2023.

    Dal 26 al 30 settembre si potrà usare il bonus per acquistare un abbonamento mensile, trimestrale o annuale con decorrenza ottobre 2022.

    Ricordiamo che il bonus trasporti si può usare solo online sul sito shop.at-bus.it e non presso le biglietterie e le rivendite.

    Tutte le informazioni sulle procedure per usare il bonus sono consultabili sul sito https://www.at-bus.it/it/bonustrasporti.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...