spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 8 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Campostaggia, passo importante per il nuovo pronto soccorso dell’ospedale di Poggibonsi

    Il 17 novembre scorso il direttore generale dell'Asl Toscana sud est Antonio D'Urso ha firmato la delibera che approva il progetto di fattibilità tecnica ed economica

    POGGIBONSI – Si avvicina la realizzazione del nuovo pronto soccorso di Campostaggia.

    Che, lo ricordiamo, anche è un punto di riferimento importante per la zona del Chianti fiorentino che comprende i comuni di Barberino Tavarnelle e San Casciano, e per tutto il Chianti senese.

    Il 17 novembre scorso il direttore generale dell’Asl Toscana sud est Antonio D’Urso ha firmato la delibera che approva il progetto di fattibilità tecnica ed economica.

    È stato dato il via libera anche alla nuova camera ardente della struttura ospedaliera valdelsana.

    Il quadro economico complessivo dei lavori prevede un investimento di 8,3 milioni di euro. Parte della spesa sarà finanziata attraverso i fondi dell’articolo 20 legge 67/88.

    Il nuovo pronto soccorso verrà costruito al posto dei locali al momento occupati dalla camera ardente.

    Questa sarà invece realizzata sui terreni antistanti alla palazzina dell’attività intra moenia. Tutto ciò permetterà che l’attività del pronto soccorso attualmente in uso non venga interrotta.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua