spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 15 Agosto 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Codice giallo per temporali forti nelle aree interne e appenniniche della Toscana

    Infiltrazioni di aria relativamente più fresca, le zone più interne della regione, in particolare quelle appenniniche, nelle province di Arezzo, Siena e Firenze

    FIRENZE – E’ in vigore dalle ore 14 e durerà fino alle 20 di oggi, martedì 26 luglio, l’allerta giallo per forti temporali emesso dalla Sala operativa della Protezione civile regionale.

    Sono interessate al fenomeno, dovuto ad una lieve flessione del campo di alta pressione, con infiltrazioni di aria relativamente più fresca, le zone più interne della regione, in particolare quelle appenniniche, nelle province di Arezzo, Siena e Firenze.

    I temporali, localmente, potranno risultare associati anche a colpi di vento e grandinate.

    Lo scenario, sottolinea la Sala operativa, è caratterizzato da elevata incertezza previsionale e saranno possibili fenomeni occasionalmente e localmente intensi, anche  con effetti riconducibili al rischio idrogeologico-idraulico del reticolo minore.

    Ulteriori dettagli e consigli sui comportamenti da adottare, a seconda del rischio, si trovano all’interno della sezione Allerta meteo del sito della Regione Toscana, accessibile dall’indirizzo http://www.regione.toscana.it/allertameteo.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...