spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 25 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Contro l’influenza che arriverà la Toscana potenzia la rete dei medici sentinella

    Una rete di medici di medicina generale, pediatri e laboratori di riferimento che esiste dal 2000 ed in grado di rilevare settimanalmente l’andamento dell’influenza e la circolazione dei diversi ceppi

    FIRENZE – La Regione Toscana potenzia la propria rete dei medici “sentinella” contro l’influenza.

    Una rete di medici di medicina generale, pediatri e laboratori di riferimento che esiste dal 2000 ed in grado di rilevare settimanalmente l’andamento dell’influenza e la circolazione dei diversi ceppi.

    Saranno quest’anno 69 i medici coinvolti, dodici in più rispetto al passato, tra cui nove pediatri, tutti individuati dalle organizzazioni sindacali di categoria ed equamente distribuiti nelle tre Asl.

    Il laboratorio di riferimento farà invece capo al dipartimento di medicina generale e clinica dell’Università di Firenze.

    L’influenza, come sottolineano il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani e l’assessore alla salute Simone Bezzini, “costituisce un rilevante problema di sanità pubblica”.

    Può avere gravi complicanze che possono colpire i soggetti a rischio, fragili od anziani, e far lievitare gli accessi al pronto soccorso e i ricoveri in ospedale.

    Monitorare e prevenire è dunque la strategia migliore.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...