spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 20 Maggio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Fra i positivi di oggi, il primo a Barberino Tavarnelle e altri due a Bagno a Ripoli

    L'"identikit" diffuso dalla Ausl Toscana Centro sui pazienti positivi al Coronavirus di sabato 14 marzo

    FIRENZE – Sono 51 casi positivi nei territori dell’Ausl Toscana Centro riscontrati oggi, sabato 14 marzo. Di seguito il dettaglio.

     

    Sono 26 i casi nel territorio fiorentino: un uomo di 51 anni di Firenze ricoverato in buone condizioni a Santa Maria Nuova; una donna di 34 anni di Firenze in buone condizioni, in isolamento presso il proprio domicilio; un uomo di 44 anni di Firenze, ricoverato in buone condizioni al Santa Maria Annunziata; una donna di 29 anni di Rignano sull’Arno in buone condizioni, in isolamento presso il proprio domicilio.

     

    E poi un uomo di 56 anni di Barberino Tavarnelle, ricoverato in condizioni discrete al Santa Maria Annunziata; un uomo di 22 anni di Firenze in buone condizioni, in isolamento presso il proprio domicilio; un uomo di 38 anni di Firenze in buone condizioni, in isolamento presso il proprio domicilio; un uomo di 56 anni di Campi Bisenzio in buone condizioni, in isolamento presso il proprio domicilio; un uomo di 66 anni di Fiesole, in buone condizioni, in isolamento presso il proprio domicilio.

     

    E ancora un uomo di 29 anni di Bagno a Ripoli in buone condizioni, in isolamento presso il proprio domicilio; un uomo di 71 anni di Firenze ricoverato in condizioni discrete al Santa Maria Nuova; un uomo di 47 anni di Lastra a Signa, ricoverato in condizioni discrete a Careggi; una donna di 71 anni di Firenze ricoverata in condizioni discrete a Careggi; un uomo di 64 anni di Firenze, ricoverato in condizioni discrete al Santa Maria Annunziata; un uomo di 63 anni di Firenze, in buone condizioni, in isolamento presso il proprio domicilio.

     

    Chiudono (per quanto riguarda l'area fiorentina), un uomo di 47 anni di Firenze, in buone condizioni, in isolamento presso il proprio domicilio ; un uomo di 60 anni di Firenze, ricoverato in buone condizioni a Careggi; un uomo di 58 anni di Bagno a Ripoli ricoverato in discrete condizioni al Santa Maria Annunziata; un uomo di 31 anni di Pontassieve in buone condizioni, in isolamento presso il proprio domicilio; un uomo di 46 anni di Firenze ricoverato in buone condizioni al Santa Maria Nuova; una donna di 68 anni di Firenze in buone condizioni, in isolamento presso il proprio domicilio: una donna di 65 anni di Firenze ricoverata in buone condizioni al Santa Maria Nuova; un uomo di 66 anni di Firenze, ricoverato in buone condizioni al Santa Maria Nuova; un uomo di 64 anni di Firenze, ricoverato in condizioni discrete al Santa Maria Annunziata; un uomo di 64 anni di Lastra a Signa, ricoverato in buone condizioni al San Giovanni di Dio; un uomo di 52 anni di Firenze, ricoverato in condizioni discrete a Careggi.

     

    Sette i casi nel territorio pratese: un uomo di 66 anni di Prato, ricoverato in buone condizioni al Santo Stefano di Prato; una donna di 40 anni di Prato, in buone condizioni, in isolamento presso il proprio domicilio; una donna di 56 anni di Prato in buone condizioni, in isolamento presso il proprio domicilio; un uomo di 60 anni di Prato, in buone condizioni, in isolamento presso il proprio domicilio; una donna di 78 anni di Montemurlo ricoverata in buone condizioni al Santo Stefano; una donna di 68 anni di Prato in buone condizioni, in isolamento presso il proprio domicilio; un uomo di 36 anni di Poggio a Caiano, in buone condizioni, in isolamento presso il proprio domicilio.

     

    Cinque i casi nel territorio empolese: un uomo di 86 anni di Santa Croce sull’Arno, ricoverato in buone condizioni al San Giuseppe di Empoli; un uomo di 81 anni di Castelfiorentino ricoverato in buone condizioni al San Giuseppe di Empoli; una donna di 69 anni di Montopoli ricoverato in buone condizioni al San Giuseppe di Empoli; un uomo di 61 anni di San Miniato, ricoverato in condizioni critiche al San Giuseppe di Empoli; una donna di 58 anni di Montespertoli ricoverata in buone condizioni al San Giuseppe.

     

    Tredici, infine, i casi nel territorio pistoiese: una donna di 57 anni di Pistoia ricoverata in buone condizioni al San Jacopo; un uomo di 63 anni di Pistoia in buone condizioni, in isolamento presso il proprio domicilio con sorveglianza attiva; una donna di 71 anni di Pistoia, in buone condizioni, in isolamento presso il proprio domicilio; una donna di 43 anni di Pistoia, in buone condizioni, in isolamento presso il proprio domicilio; un uomo di 68 anni di Pistoia in buone condizioni, in isolamento presso il proprio domicilio; una donna di 87 anni di Serravalle Pistoiese, in buone condizioni, in isolamento presso il proprio domicilio; un uomo di 55 anni di Serravalle Pistoiese in buone condizioni, in isolamento presso il proprio domicilio.

     

    Una donna di 58 di Montecatini Terme in buone condizioni, in isolamento presso il proprio domicilio ; un uomo di 60 anni di Monsummano Terme, in buone condizioni, in isolamento presso il proprio domicilio; una donna di 76 anni di Pistoia ricoverata in buone condizioni al San Jacopo; una donna di 73 anni di Pistoia in buone condizioni, in isolamento presso il proprio domicilio; una donna di 65 anni di Pistoia, ricoverata in buone condizioni al San Jacopo; una donna di 82 anni di Pistoia, in buone condizioni, in isolamento presso il proprio domicilio.

     

    A breve, conclusa l’indagine epidemiologica per individuare i contatti stretti dei singoli soggetti contagiati, saranno informate adeguatamente le autorità territoriali.

    di REDAZIONE

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...