spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 15 Aprile 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    FOTO / I cinque bambini di Gaza ricoverati all’ospedale Meyer di Firenze

    Altri sette bambini sono già stati dimessi e sono ospitati nella vicina Casa Matilde

    FIRENZE – Sono 5 i bambini provenienti da Gaza attualmente ricoverati all’AOU Meyer IRCCS di Firenze.

    “Sono in buone condizioni di salute – fanno sapere dall’ospedale pediatrico – e proseguono il loro percorso terapeutico e riabilitativo, seguiti con professionalità e affetto dal personale del Meyer”.

    “C’è una grande squadra di persone impegnate accanto a loro – proseguono – il lavoro dei sanitari è costantemente affiancato dal servizio di mediazione culturale e da subito è stato attivato il servizio psicologico e quello di assistenza sociale”.

    “I piccoli hanno inoltre fatto la conoscenza della play therapydel Meyer – spiegano ancora – in alcune di queste foto li vedete ritratti proprio durante le attività di pet therapy e musicoterapia”.

    “Altri sette bambini sono già stati dimessi e sono ospitati nella vicina Casa Matilde – concludono – struttura della Caritas Diocesana di Firenze che fa parte della rete di accoglienza del Meyer: da lì raggiungono l’ospedale per sottoporsi alle visite e alle sedute riabilitative”.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...