spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 19 Maggio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    L’Hospice del San Giovanni di Dio sospende l’attività di cure palliative e diventa Covid-19

    Gli ospiti sono stati trasferiti in altri hospice dell'Ausl Toscana centro

    FIRENZE – E’ stato adeguato a reparto Covid-19 l’Hospice all’interno dell’ospedale San Giovanni di Dio che da oggi ha sospeso i ricoveri come centro residenziale di cure palliative.

     

    L’Hospice ha dieci posti letto che da oggi sono stati messi tutti a disposizione di pazienti Covid-19. Con la nuova riorganizzazione legata all’emergenza sanitaria, gli ospiti della struttura sono stati trasferiti in altri hospice dell’Ausl Toscana centro.

     

    Si tratta di una sospensione temporanea dell’attività di ricovero, legata alla necessità di garantire cure ai pazienti che hanno contratto il virus.

     

    Contestualmente a questa riorganizzazione, anche l’attività di assistenza domiciliare che aveva sede presso l’Hospice dell'ospedale San Giovanni di Dio è stata trasferita presso il distretto di via Vivaldi a Scandicci.

    di REDAZIONE

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...