spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 25 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    I quadri di Diego Colavicchi all’asta all’Rsa Le Magnolie di Firenze: ricavato all’associazione Artemisia

    Organizzata dal Women's Club Korian, creato un anno fa all'interno di Korian Italia e focalizzata nel prevenire e combattere la violenza di genere

    FIRENZE – Un evento organizzato dal Women’s Club Korian, creato un anno fa all’interno di Korian Italia.

    Focalizzato nel prevenire e combattere la violenza di genere, lavora per aiutare e sostenere le donne vittime di violenza e sviluppare l’empowerment femminile.

    Martedì 6 settembre si terrà un evento organizzato all’Rsa Le Magnolie, a Firenze, in collaborazione con il Women’s Club Korian.

    Si tratta di un’asta di quadri il cui ricavato sarà devoluto in beneficenza per Artemisia, uno dei maggiori centri antiviolenza della nostra regione.

    Il tutto è frutto di un grande lavoro di approfondimento su temi particolarmente cari a Korian Italia.

    Oltre a questo, la scelta dell’artista non è stata casuale: Diego Colavicchi, infatti, dipinge stupendi ritratti femminili.

    Non sempre chiari e definiti, offuscasti da mille emozioni, quasi evanescenti: sui suoi lavori verrà fatta un’attività con i pazienti affetti da demenza proprio a settembre, mese istituzionalmente dedicato all’alzheimer.

    Saranno presenti rappresentanti delle istituzioni pubbliche impegnati sul tema.

    Magnolie_asta_foto_22_invito_stampa (003)

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...