spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 26 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Il Meyer ha una nuova farmacia per preparare terapie personalizzate per i bambini

    Inaugurati questa mattina i 3 Laboratori del Centro Compounding per la preparazione di terapie galeniche personalizzate, comprese quelle antitumorali, per malattie rare e nutrizione parenterale

    FIRENZE – L’ospedale pediatrico Meyer, da oggi, grazie alla sua Fondazione, ha un’area ospedaliera completamente dedicata alla produzione di terapie galeniche personalizzate.

    Questa mattina, infatti, è stata inaugurata la nuova farmacia, con i suoi tre Laboratori del Centro Compounding.

    Oltre cento metri quadri dotati delle più moderne tecnologie per l’allestimento di preparati sterili, non sterili e delle terapie antitumorali: in molti casi si tratta di farmaci salvavita.

    È qui che, in locali a contaminazione controllata, verranno preparate le terapie per i piccoli pazienti del Meyer, comprese quelle antitumorali, quelle per le malattie rare, le sacche per la nutrizione parenterale e prodotti che non si trovano in commercio, ma che qui vengono formulati sulle esigenze del singolo bambino.

    Tre settori. L’intera area comprende tre settori distinti e destinati a diversi tipi di lavorazione:

    – Laboratorio Unità Farmaci Antiblastici  (UFA): una camera bianca ad atmosfera controllata, in depressione rispetto all’esterno, il cui cuore è costituito da due cappe a flusso laminare verticale di classe II con filtri HEPA per la preparazione di farmaci chemioterapici.

    – Laboratorio per Nutrizione Parenterale Totale (NPT) e galenici sterili: si tratta di una zona di lavoro a classe di contaminazione A, inserita in un ambiente dotato di zona filtro con controllo particellare e microbiologico dell’aria, dedicato alla produzione di sacche per nutrizione parenterale personalizzate sia per i pazienti ospedalizzati sia per i pazienti domiciliari, e all’allestimento di preparati sterili per malattie rare.

    – Laboratorio per la galenica non sterile: è dedicato all’allestimento di formulazioni per la somministrazione orale (capsule, cartine, sciroppi, sospensioni)  e topica (pomate, unguenti) per soddisfare le necessità di farmaci, dosaggi e forme farmaceutiche non reperibili in commercio  garantendo nel contempo la qualità dei prodotti e la sicurezza per i piccoli pazienti.

    Gli investimenti

    L’opera ha richiesto un investimento complessivo di quasi 800.000 euro ed è stata sostenuta dalla Fondazione Meyer con il determinante contributo di Mediafriends Onlus – Fabbrica del Sorriso 2017 ed un importante supporto da parte di Lions Clubs International Distretto 108 LA con Lions Clubs International Foundation.

    Terapie su misura ad alta sicurezza

    “La medicina personalizzata, nuova frontiera della cura anche in pediatria, passa attraverso le preparazioni galeniche – spiega Alberto Zanobini, direttore generale del Meyer – Nella nostra nuova Farmacia verranno prodotti preparati su misura dei nostri piccoli pazienti, disegnati intorno alle specifiche esigenze di ciascuno e questo ci consentirà di offrire loro un servizio ancora migliore, in completa sicurezza”.

    “La nostra nuova Farmacia risponde pienamente ai più elevati standard internazionali di qualità previsti dalla normativa, a tutela dei pazienti e dell’ambiente di lavoro degli operatori – fa eco Lorena Di Simone, responsabile della Farmacia ospedaliera del Meyer – Pensiamo che, ogni operatore, per avere accesso ai laboratori del centro compounding deve rispettare dei rigidi protocolli, come per esempio effettuare tre diverse vestizioni”.

    “Nel nuovo laboratorio – aggiunge – sono presenti due aree distinte, con accessi nettamente separati: una in cui vengono preparate terapie farmacologiche per pazienti affetti da malattie oncologiche ed una in cui vengono preparate le terapie nutrizionali fondamentali!.

    “Nelle due aree – conclude De Simone – sono installate apparecchiature da laboratorio farmaceutico che garantiscono una lavorazione in ambiente sterile (classe A) all’interno di un ambiente a ridottissima concentrazione di particelle (classe B), garantendo l’alta qualità dei prodotti realizzati per rispondere ai bisogni di salute dei nostri bambini che, non dimentichiamolo, spesso arrivano da lontano con grandi difficoltà a reperire i preparati per l’inizio e la prosecuzione di terapie anche salvavita”.

    All’inaugurazione, oltre ai vertici dell’ospedale e della sua Fondazione, ha partecipato una rappresentanza Mediafriends Onlus e del Lions Clubs International Distretto 108 LA con Leo Club Distretto 108 LA.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...