spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 22 Maggio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Il miglior Zuccotto dell’area metropolitana? E’ del Bar Pasticceria Gelli, a Prato

    Terza edizione del concorso. Seconda Le Chicchere, terza L'Erta del Bau. Fuori dal podio le due pasticcerie sancascianesi in gara

    FIRENZE – Martedì 14 maggio, presso la Gelateria Magnolfi di Firenze, ha avuto luogo la terza edizione del concorso gastronomico “Lo zuccotto fiorentino – Il Rinascimento in tavola”, aperto a pasticcerie e gelaterie dell’area metropolitana (in particolare Firenze-Prato), con il patrocinio del Comune di Firenze.

    Vincitrice, con 60 punti, è risultata la Pasticceria Bar Gelli di Prato (località La Querce), anche
    vincitore del primo premio giuria tecnica, che ha staccato di 5 lunghezze Le Chicchere Pasticceria Artigianale (viale Gramsci, Sesto Fiorentino). Terza classificata la Gelateria Erta del Bau a Firenze (via Paoletti).

    Fuori dal podio le due pasticcerie sancascianesi in gara.

    Il concorso è stato organizzato da Festival delle Pasticcerie (Maurizio Melani, giornalista e docente universitario) e da Casa della Nella (catering di tradizioni locali dello chef Massimo Cortini).

    Che dal lontano 2005, in compagnia del giornalista Beppe Pirrone, hanno creato i primi “pastry contest” a Firenze, legati alle tradizioni pasticcere locali.

    In particolare “La miglior schiacciata alla fiorentina” (13 edizioni svolte, quest’anno anche con la partecipazione della Fondazione Meyer) e “La miglior schiacciata con l’uva” (7 edizioni). Poi sono arrivati “Il cantuccio classico”, “Pan di ramerino”, “Il Budino di riso”.

    Festival delle Pasticcerie è un contenitore di circa 150 aziende tra pasticcerie, forni e gelaterie di Firenze, Prato e provincia al quale aderiscono tutti i nomi storici e più conosciuti.

    Qui di seguito la lista completa suddivisa per comune di provenienza: Antico Caffè Torino, Gelateria Capriccio, Gelateria Erta del Bau, Pasticceria Bellucci, Pasticceria I Dolci di Patrizio Cosi, Pasticceria Mamma Mia, Pasticceria Focacceria Pappa & Ciccia (Firenze), Pasticceria Vannino (Calenzano).

    E poi Pasticceria Le Croissant Enri (nuova apertura!!) e Le Chicchere pasticceria artigianale (Sesto Fiorentino), Pasticceria Beltrami (San Casciano), Pasticceria Gelateria Pimpina (Cerbaia), Pasticceria Le tentazioni (Empoli), Pasticceria Delizia (Poggio a Caiano), Pasticceria Gori e Pasticceria Gelli (Prato).

    A decretare il podio, tra 15 iscritti, una giuria di esperti del settore food. La giuria tecnica era composta dai “pastry chef” Raffaele Musacco, Alessio Guastini, Massimo Cortini e dal Maestro gelatiere Alessandro Malotti, presidente dell’associazione Antichi gelatai fiorentini.

    La giuria popolare era composta da Alberto Angeli, titolare della storica azienda toscana di farine di grani antichi Molino Angeli, da Cristina Blasi, fondatrice della Scuola di cucina Cordon Bleu, e da Roberto Rizzo, consulente per la internazionalizzazione delle aziende toscane settore food.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...