spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 3 Luglio 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Iva per terzo settore, Giani: “Il Governo ci ripensi, è mondo fondamentale per collettività”

    "E’ un’idea che rischia di mettere in profonda crisi una rete che, soprattutto in questo periodo di emergenza, è stata decisiva per la tenuta del welfare italiano"

    FIRENZE – “Invito il Governo ad una riflessione urgentissima e a lanciare un segnale immediato di attenzione ad un pilastro fondamentale del nostro vivere civile: non ha davvero senso assoggettare il mondo del volontariato e le sue attività al regime dell’Iva”.

    Il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, interviene con decisione a sostegno delle proteste che sono arrivate dalle realtà dell’associazionismo e del volontariato contro le previsioni  del decreto fiscale collegato alla legge di bilancio.

    “E’ un’idea – rimarca – che rischia di mettere in profonda crisi una rete che, soprattutto in questo periodo di emergenza, è stata decisiva per la tenuta del welfare italiano”.

    “Introdurre questo regime fiscale – conclude  – non solo appesantirebbe in modo insostenibile l’attività di tante organizzazioni del volontariato, ma renderebbe difficile, se non impossibile, il loro impegno a favore della collettività”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...