spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 21 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Meteo, la conferma del Lamma: “Arriva ondata di caldo, il picco è atteso per giovedì-venerdì”

    "Avrà probabilmente vita breve, perché tra venerdì e sabato una perturbazione atlantica porterà venti più freschi da nord-ovest su tutta la penisola"

    FIRENZE – Il LAMMA conferma le previsioni in merito all’arrivo della prima vera ondata di caldo di questo 2024, anche nella nostra regione.

    “Arrivano conferme dell’arrivo del caldo nei prossimi giorni – spiegano dal LAMMA – Un anticiclone di matrice subtropicale dal nord Africa tenderà a espandersi sul Mediterraneo centrale e sull’Italia”.

    “Masse d’aria molto calda – aggiungono – raggiungeranno la penisola, in particolare le regioni centro-meridionali”.

    “Il picco del caldo – informano – è atteso per giovedì-venerdì, quando sono previsti 30-33°C al nord, 35-38°C al centro, fino a 40°C al sud (localmente anche oltre nelle zone lontane dal mare). Le temperature raggiungeranno valori fino a 7-8°C sopra la media al centro-sud”.

    “Questa ondata di caldo avrà probabilmente vita breve – concludono – perché tra venerdì e sabato una perturbazione atlantica andrà a interessare principalmente il nord Italia, portando venti più freschi da nord-ovest su tutta la penisola”.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...