spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 15 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Meteo, piogge in arrivo: codice giallo lunedì 20 marzo su gran parte della Toscana

    Precipitazioni prima sparse e poi isolate, localmente a carattere di rovescio o temporale, più probabili e frequenti sulle zone centro-meridionali

    FIRENZE – La Sala operativa della Protezione civile regionale ha emesso un codice giallo per rischio idrogeologico e idraulico reticolo minore dalla mezzanotte e fino alla mattina di domani, lunedì 20 marzo.

    L’allerta riguarda le aree dell’Arno – Casentino (Valdarno superiore, Firenze, Valdelsa e Valdera); la Vadichiana e l’Etruria, il grossetano.

    Dalla sera di oggi, domenica, e domani, lunedì, possibilità di isolati temporali. Colpi di vento e grandinate solo occasionali.

    Da oggi, domenica, in particolare dalla serata, sono previste precipitazioni sparse, localmente a carattere di rovescio o temporale.

    Domani, lunedì, precipitazioni prima sparse e poi isolate, localmente a carattere di rovescio o temporale, più probabili e frequenti sulle zone centro-meridionali.

    Oggi, domenica, cumulati medi fino a significativi sulle zone centro-settentrionali e e massimi puntuali non elevati.

    Intensità oraria massima fino a localmente forte.

    Domani, lunedì, cumulati medi significativi sulle zone centro-meridionali della regione con massimi puntuali fino a localmente elevati in queste zone e non elevati altrove. Intensità oraria massima fino a localmente forte.

    Ulteriori dettagli e consigli sui comportamenti da adottare, a seconda del rischio, si trovano all’interno della sezione Allerta meteo del sito della Regione Toscana, accessibile dall’indirizzo www.regione.toscana.it/allertameteo.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...