spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
venerdì 14 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Nella lotta alle zanzare fondamentale la collaborazione di tutti”: Alia allestirà stand informativi sul territorio

    Nel nostro territorio presenza al mercato del giovedì a Tavarnelle: il 70% dei focolai si trova in zone private, non raggiungibili dal servizio pubblico

    FIRENZE – Con il mese di maggio è partito il servizio stagionale di controllo delle zanzare messo in atto da Alia Servizi Ambientali SpA nelle aree pubbliche dei comuni gestiti.

    Al fine di informare i cittadini, richiederne la massima collaborazione, e coinvolgerli per combattere questo fastidioso fenomeno, Alia insieme alle amministrazioni comunali ed i tecnici della prevenzione delle Usl sta promuovendo stand informativi e momenti di confronto secondo il calendario che segue.

    • Sabato 20 maggio: presso il mercato di Lasta a Signa

    • Giovedì 25 maggio: presso il mercato di Tavarnelle, via Togliatti, Barberino Tavarnelle

    • Sabato 27 maggio: nel corso della manifestazione “Argingrosso di tutti di più” a Firenze

    • Giovedì 15 giugno: presso il mercato di Tavarnelle, via Togliatti, Barberino Tavarnelle

    • Giovedì 6 luglio: presso il mercato di Tavarnelle, via Togliatti, Barberino Tavarnelle

     Alia, infatti, è impegnata in area pubblica in azioni di controllo delle fasi larvali di questo fastidioso insetto.

    Ma poiché il 70% dei focolai si trova in zone private, non raggiungibili dal servizio, è fondamentale la collaborazione fattiva dei cittadini, che devono gestire i focolai presenti nelle loro proprietà in modo tale che l’azione sinergica con gli interventi in area pubblica produca un risultato apprezzabile.

    Si ricorda, in proposito, che in area privata, giardino, resede, terrazzo o orto, è opportuno evitare l’abbandono di materiali che possano raccogliere l’acqua piovana; eliminare l’acqua dai sottovasi, dagli annaffiatoi, dai bidoni, dai copertoni, ed innaffiare direttamente con le pompe gli orti e i giardini (se permesso dalle ordinanze emesse nei periodi di siccità).

    Se necessario l’uso di recipienti per la raccolta dell’acqua, cercare di tenerli coperti e provvisti di zanzariera, ben fissata e tesa; trattare i tombini, e tutti i recipienti posti all’esterno dove si raccoglie acqua piovana, con prodotti larvicidi specifici.

    È, inoltre, importante pulire e trattare bene i vasi prima di ritirarli all’interno durante i periodi freddi.

    L’abitudine di portare le piante al riparo dai freddi invernali, infatti, è probabilmente una delle cause che generano, all’arrivo della primavera quando le temperature salgono e le piante vengono nuovamente esposte e innaffiate, la schiusa delle uova invernali facilitando notevolmente la diffusione della zanzara stessa nell’ambiente.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...