spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 5 Marzo 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Oltre 7.000 euro per un ecografo da donare all’ospedale Santa Maria Annunziata e al Serristori

    Raccolti dalla Fondazione Santa Maria Nuova. Landini: "Supporto costante per migliorare qualità della vita dei pazienti"

    FIRENZE – Oltre settemila euro a favore della medicina II dell’ospedale Santa Maria Annunziata.

    E’ la somma che è stata raccolta grazie alla cena di beneficenza organizzata ieri sera, alle Pavoniere di Firenze, dalla Fondazione Santa Maria Nuova Onlus.

    L’importo (7.285 euro) verrà ora interamente devoluto all’acquisto di un ecografo multidisciplinare da donare alla Struttura Operativa Complessa di Medicina Interna Serristori e Santa Maria Annunziata II che opera su due presidi, l’ospedale di Ponte a Niccheri e quello di Figline.

    L’importo è stato consegnato – davanti a circa 150 partecipanti alla cena – al direttore della struttura, il dottor Andrea Bribani, direttamente dal presidente della Fondazione, Giancarlo Landini.

    Per l’occasione, durante l’evento, è stata anche organizzata una lotteria che ha contribuito ulteriormente ad incrementare l’importo finale.

    “Un’iniziativa solidale – ricorda Bribani – che ha visto il suo incipit alcuni mesi fa, con le prime donazioni che sono giunte da canali molteplici, e che si è coronata ieri sera, con una cena estremamente partecipata”.

    “Un grazie sincero va dunque al titolare delle Pavoniere Andrea Taddei – tiene a dire – che ha messo a disposizione la location con la cena di gala, a coloro che hanno effettuato le precedenti donazioni e alla Fondazione Santa Maria Nuova Onlus, che si è fatta da tramite in questo percorso”.

    “L’acquisto di un ecografo multidisciplinare così evoluto – conclude Bribani – ci consentirà di offrire un servizio ancora più accurato in termini di gestione diagnostica terapeutica, direttamente al letto del paziente ricoverato in medicina interna”.

    “Un’occasione – commenta Landini – che abbiamo voluto creare fortemente, nella convinzione che il supporto effettivo alla ricerca medica contribuisca autenticamente a migliorare la qualità della vita delle persone”.

    “La grande partecipazione alla cena – conclude – dimostra l’animo solidale diffuso nella nostra comunità: quando la beneficenza sostiene la scienza, il successo moltiplica il suo valore”.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...