spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 2 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Protezione civile: pronta a partire per le zone terremotate la Colonna mobile toscana

    La "missione" è quella di dare una mano per la spalatura della neve. Il via, probabilmente, domani mattina

    FIRENZE – Pronta a partire per le zone terremotate strette dall'emergenza maltempo la Colonna mobile della Regione Toscana per fornire il servizio di spalatura neve.

     

    La decisione è stata presa in conseguenza a una richiesta arrivata direttamente della Protezione civile nazionale tramite il Coordinamento delle Regioni.

     

    Data la disponibilità, la Colonna toscana potrebbe partire già dalle prime ore di domattina.

     

    In particolare, dalla Toscana arriveranno: 12 squadre (3 persone a squadra dotati di pale e similari) dotate tutte di brande e sacchi a pelo inoltre; 4 frese manuali; 7 bobcat di cui 3 dotati di fresa; 1 autocarro con cassone 4×4 ribaltabile 3 lati con portata da 90 quintali; un trattore con fresa (fornito dagli enti locali); un camion con vomere (fornito sempre dagli enti locali).

     

    La colonna è accompagnata da un modulo vivande calde e da segreteria.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...