spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 22 Maggio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Psicologo di base, l’Ordine toscano: “Inizio sperimentazione buona notizia, +73% richieste di sostegno”

    "Non ci devono essere ostacoli economici né pregiudizi sociali. Il benessere delle persone comprende il rapporto corpo-mente-ambiente di vita, e deve essere accessibile a tutti"

    TOSCANA – “Ci siamo: la Toscana avrà il servizio dello psicologo di base. E’ un traguardo importante per tutti i cittadini, che si vedono riconosciuto il diritto ad avere un’assistenza primaria psicologica gratuita”.

    Così Maria Antonietta Gulino, presidente dell’Ordine degli Psicologi della Toscana commenta il via libera alla sperimentazione del servizio dello psicologo di base, dopo la pubblicazione oggi dell’avviso pubblico per la formazione delle graduatorie per le tre Asl toscane.

    “Come Ordine – dice Gulino – ci siamo impegnati in favore dell’istituzione di questa figura dal 2021, sostenendo una mozione sull’assistenza psicologica primaria territoriale che è diventata legge regionale nel 2022. Adesso il servizio si concretizza”.

    “Il disagio psicologico – riprende – è diventata una preoccupante emergenza che deve essere precocemente recepita e accolta: nell’ultima ricerca fatta dall’Ordine tra i propri iscritti è emerso che il 73% delle psicologhe e degli psicologi ha registrato un incremento delle richieste di prestazione psicologica in tutta la Toscana”.

    “Tra le problematiche più frequenti – aggiunge – emergono la sintomatologia ansiosa (50%), seguita da problemi relazionali (20%) e da sintomatologia depressiva (11%) e riguarda prevalentemente i giovani”.

    “Questo nuovo servizio di prossimità – auspica – permetterà di fare prevenzione intercettando prima possibile i bisogni psicologici e di prevenire cronicità e acuzie intervenendo a sostegno dei servizi pubblici e del pronto soccorso”.

    “Per garantire l’intervento psicologico nei territori – sottolinea – non ci devono essere ostacoli economici né pregiudizi sociali, il benessere delle persone comprende il rapporto corpo-mente-ambiente di vita e deve essere accessibile a tutti. Monitoreremo gli esiti di questa nuova sperimentazione”.

    “I nostri ringraziamenti – conclude la presidente dell’Ordine degli Psicologi della Toscana – vanno ai gruppi politici del consiglio regionale che hanno votato all’unanimità la legge, all’assessore alla salute e al direttore dell’area sanità, welfare e coesione della Regione Toscana”.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...