spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 20 Agosto 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Record prelievi di organi e tessuti a Empoli: in una sola settimana quattro donatori al San Giuseppe

    Di età compresa tra i 55 e i 70 anni, hanno donato alcuni organi e tessuti, tra cui pancreas, fegato e reni oltre alla cute e le cornee

    FIRENZE – Quattro donatori in una sola settimana è un risultato record per l’ospedale San Giuseppe di Empoli.

    Nell’ultima settimana 4 pazienti di età compresa tra i 55 e i 70 anni, hanno donato alcuni organi e tessuti, tra cui pancreas, fegato e reni oltre alla cute e le cornee.

    Due dei donatori sono deceduti nel reparto di rianimazione del San Giuseppe per complicanze neurologiche che ed è stato quindi attivato il collegio medico per l’accertamento morte, composto da anestesista rianimatore, neurologo, medico legale o di direzione sanitaria e permettere il prelievo degli organi e tessuti.

    Gli altri donatori sono deceduti in setting di degenza ed hanno potuto donare solo tessuti.

    Grazie alla non opposizione al prelievo espressa dai familiari è stata, infatti, avviata la procedura, prevista in questi casi, che coinvolge numerose équipe di medici e infermieri.

    Il Coordinamento donazioni e trapianti dell’are empolese, diretto dal dottor Simone Peruzzi, ha attivato e gestito le segnalazioni di potenziali donatori di organi.

    Nei giorni scorsi è stato effettuato il trapianto di fegato in un paziente uomo in lista di attesa.

    Il grande lavoro di questi ultimi giorni è stato possibile grazie al supporto del gruppo operativo, composto da medici e infermieri, che hanno lavorato in stretta sinergia con il Coordinamento donazioni e trapianti dell’Ausl Toscana Centro, diretto dal dottor Alessandro Pacini.

    “Un ringraziamento al personale della Rianimazione, dei reparti di degenza e della Direzione di presidio per il lavoro di squadra che è stato svolto in questi giorni” sottolinea Pacini.

    Queste ultime donazioni si aggiungono al trend già positivo dello scorso anno, che ha evidenziato, in area empolese, soprattutto un aumento dei prelievi di cornee: 39 nel 2019, rispetto ai 28 del 2018.

    “Sono soddisfatto per il grande risultato ottenuto in questi ultimi giorni grazie alla professionalità del personale medico, infermieristico che opera in questo ambito” afferma Simone Peruzzi, medico coordinatore donazioni e trapianti area empolese.

    “Mi preme inoltre ringraziare – conclude – i donatori e le loro famiglie che con il loro gesto di altruismo offrono la possibilità di migliorare la qualità della vita di altre persone”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...