spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 30 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Riaperta via delle Bagnese dopo la conclusione dei lavori sul muro privato

    La riapertura era prevista per lunedì, ma i tempi sono stati accorciati. La strada è di nuovo percorribile dalla mattina di oggi

    FIRENZE – In anticipo rispetto alla data comunicata nei giorni scorsi (lunedì 28 marzo) via delle Bagnese è tornata ad essere percorribile da stamani mattina.

    Lo ha comunicato il Comune di Firenze: “Nella mattina di venerdì 25 marzo è stata riaperta alla circolazione via delle Bagnese”.

    “Sono infatti terminati i lavori di messa in sicurezza e ripristino del muro di contenimento privato – spiega l’amministrazione comunale fiorentina – che a inizio marzo aveva ceduto, in un tratto di strada sul territorio del comune di Firenze”.

    Una notizia molto attesa da tanti fiorentini, che dal 7 marzo ad oggi hanno subito disagi per la chiusura della strada.

    Ma anche da tantissimi residenti nel nostro territorio, che utilizzano abitualmente bypass e via delle Bagnese per andare e tornare dal lavoro.

    “Contestualmente alla riapertura di via delle Bagnese – si precisa – viene riattivata la corsia preferenziale di via Senese dalle Due Strade verso Porta Romana”.

    Fate attenzione quindi: se in questi giorni avevate preso l’abitudine ad andare a dritto al semaforo delle Due Strade… ri-perdetela immediatamente.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...