spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 26 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Sciopero bus 16 dicembre: il 6,7% delle linee di bus avranno fasce di garanzia diverse

    Autolinee Toscane: "Un quadro articolato sul territorio dovuto agli accordi sindacali ereditati dalle aziende ex gestori del tpl"

    FIRENZE – Il 6,7% delle linee di autobus in Toscana avranno fasce di garanzia con orari diversi rispetto a quelli già annunciati per le province toscane.

    È lo scenario che si annuncia per lo sciopero generale nazionale di 24 ore indetto per il 16 dicembre prossimo indetto dalle confederazioni nazionali Cgil e Uil.

    Giovedì, giorno della protesta sindacale, il quadro delle fasce di garanzie in Toscana sarà quindi più articolato rispetto a quanto indicato per ciascuna provincia.

    “Questo è dovuto al fatto che Autolinee Toscane – spiega il gestore regionale – subentrata nella gestione unica del trasporto pubblico locale lo scorso 1° novembre, ha ereditato dai precedenti 22 gestori, assieme a mezzi e personale, anche accordi e consuetudini sindacali diversi da azienda a azienda, tutt’ora vigenti”.

    “Si tratta di una situazione nuova per Autolinee Toscane – riprendono – Da quando ha assunto la gestione del tpl, è stato proclamato un solo altro sciopero: quello del 3 dicembre scorso indetto da Ugl Autoferro, che però era solo di 4 ore, con minore incidenza sull’utenza”.

    Per la giornata del 16 dicembre – annunciano – invitiamo pertanto a verificare le fasce di garanzia, durante le quali – lo ricordiamo – il servizio del trasporto pubblico locale è garantito a tutela dei passeggeri”.

    Sul sito (Autolinee Toscane – Home (at-bus.it)) sarà consultabile l’elenco delle varie modalità raggruppate per bacini di utenza.

    Ricordiamo che lo sciopero è stato proclamato dalle Confederazioni Nazionali Cgil e Uil contro la legge di bilancio varata dal Governo.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...