spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 27 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Sempre più cittadini scelgono gli strumenti digitali per accedere ai servizi sanitari

    Da marzo a metà agosto sono 14.820 le prenotazioni di visite ed esami con il sistema Cup 2.0 e l’App Toscana Salute. Tutte le informazioni e le utilità dell'applicazione

    FIRENZE – L’utilizzo di strumenti digitali permette ai cittadini di accedere a numerosi servizi del Sistema Sanitario Regionale, molti dei quali già a disposizione online.

    Anche durante i mesi estivi il ricorso al sistema di prenotazione per visite specialistiche ed esami in modalità on-line è stato scelto dai cittadini in modo frequente, attraverso il software CUP 2.0 e, dal 2 luglio scorso, anche con l’App “Toscana Salute” messa a disposizione dal settore Sanità digitale e innovazione della Regione Toscana.

    Uno strumento innovativo che favorisce un accesso più diretto ai servizi, rendendoli a portata di mano in modo più rapido, agevole e sicuro.

    I dati dell’Azienda Sanitaria confermano un trend sempre più in crescita dell’uso di strumenti digitali. Al 15 agosto si registrano 14.820 prenotazioni on line e con App Toscana Salute.

    Dal mese di marzo scorso a luglio 2021 le prenotazioni su CUP 2.0 e App Toscana Salute sono quasi triplicate mensilmente passando da 1.372 operazioni effettuate a marzo a 3.718 a luglio. Nei primi 15 giorni di agosto si conferma la crescita del mese precedente con 1.898
    prenotazioni.

    Questi i dati di luglio delle prenotazioni effettuate con Cup 2.0 negli ambiti territoriali di Prato, Pistoia ed Empoli e con l’App Regionale attiva dal 2 luglio.

    Su un totale di 3.718 prenotazioni effettuate, quelle totali della zona distretto di Valdinievole sono state 509 (451 online e 58 con App Regionale); nella zona distretto di Pistoia si sono registrate 921 prenotazioni (791 online e 130 con App); nella zona distretto di Prato il totale è stato di 1.245 (1071 online e 174 con App) e nella zona distretto empolese il totale delle prenotazioni, sempre a luglio è stato di 1.043 (923 online 120 con App).

    Nei primi 15 giorni di agosto si è registrato un totale di 1.898 prenotazioni così suddivise:

    Zona distretto Valdinievole: online 191 App 24

    Zona distretto di Pistoia: online 394 App 58

    Zona distretto di Prato: online 566 App 62

    Zona distretto Empolese: online 553 App 50 

    “Scegliere gli strumenti digitali a disposizione è una scelta intelligente ed appropriata che permette di effettuare tante operazioni di accesso ai servizi- commenta il dottor Leonardo Pasquini direttore Cup e Urp dell’Azienda Sanitaria. E’ importante incrementare sempre di più l’uso di queste tecnologie che permettono di fare operazioni comodamente da casa senza recarsi agli sportelli presenti nei presidi aziendali. L’utilizzo deve essere mantenuto e rafforzato per costruire una sanità innovativa al servizio dei bisogni dei cittadini”.

    Le novità dell’App “Toscana Salute”. E’ scaricabile da apple store e da play store, ha una nuova
    interfaccia grafica e prevede ben 24 icone cliccabili, che consentono varie possibilità: consultare i referti di laboratorio e di radiologia; scaricare le ricette per farmaci e visite specialistiche; vedere i dati relativi agli accessi in pronto soccorso; consultare il libretto delle vaccinazioni; consultare la documentazione rilasciata in fase di dimissione ospedaliera; prenotare con ricetta dematerializzata appuntamenti per visite ed esami e annullare o spostare le prenotazioni; consultare i pagamenti effettuati e quelli in sospeso.

    Inoltre è possibile scegliere il proprio medico di famiglia; inserire i dati personali relativi a eventuali allergie e a reazioni avverse quanto appunti sull’uso di farmaci e numeri da chiamare in caso di emergenza; consultare i numeri di telefono e gli orari di alcuni Centri di riferimento regionale (Centro di ascolto oncologico, malattie rare, informazioni su ticket e cure palliative); consultare l’attestato di esenzione o la fascia economica per reddito; consultare le vaccinazioni obbligatorie per la scuola; rilasciare il consenso alla consultazione da parte di terzi del proprio fascicolo sanitario e il recupero di dati pregressi; pagare il ticket per visite ed esami e il ticket di pronto soccorso; consultare la scheda di farmaci, le esenzioni per patologia e il budget di spesa relativo ai prodotti senza glutine per celiaci.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...