spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
venerdì 1 Luglio 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Temperature in calo, codice giallo per ghiaccio nei tratti stradali più umidi

    La criticità interesserà parti delle province di Arezzo, Firenze, Pistoia e Prato. Tra la sera di oggi la mattina di domani, infatti, le temperature torneranno sotto zero nelle zone interne

    FIRENZE – Un avviso di criticità di codice giallo per ghiaccio valido dalle ore 17 di oggi, venerdì 7 gennaio, fino alle ore 11 di sabato 8 gennaio è stato diramato dalla Sala operativa unificata della Protezione civile regionale.

    La criticità interesserà parti delle province di Arezzo, Firenze, Pistoia e Prato.

    Tra la sera di oggi la mattina di domani, infatti, le temperature torneranno sotto zero nelle zone interne, anche prossime alla costa.

    Sarà pertanto possibile la locale presenza di ghiaccio nei tratti stradali interessati dalle precipitazioni nevose nei giorni scorsi, nei tratti più umidi e in quelli generalmente meno esposti al sole durante il giorno.

    Per ulteriori dettagli e consigli sui comportamenti da adottare, a seconda del rischio: http://www.regione.toscana.it/allertameteo.

    Anche la Sala di Protezione civile della Città Metropolitana di Firenze segnala che  dalla serata di venerdì 7 gennaio vi sarà un deciso calo termico con gelate diffuse su tutto il territorio metropolitano.

    Nelle aree interessate dalle nevicate possibile formazione di ghiaccio a causa dello scioglimento della neve.

    Si raccomanda massima prudenza alla guida e di mantenere una velocità adeguata alle condizioni meteoclimatiche.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...