spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 5 Marzo 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Vaccini contro l’influenza, in Toscana oltre 600mila l’hanno già ricevuto

    Contro il Covid si sono invece vaccinati in quasi 168mila. Tasso più alto in rapporto alla popolazione in Italia

    FIRENZE – Sono oltre 600mila i toscani che hanno effettuato la vaccinazione anti-influenzale, 103mila nell’ultima settimana.

    La campagna prosegue con il supporto dei medici di medicina generale e dei pediatri di libera scelta che stanno effettuando le vaccinazioni negli ambulatori e tra gli ospiti della residenze per anziani: un modo per tutelare la salute individuale e collettiva. 

    La possibilità di vaccinarsi è offerta alle persone con almeno sessanta anni di età o che rientrano nell’elenco dei soggetti a cui il Ministero ha raccomandato la vaccinazione come nel caso delle persone di qualsiasi età ma ad elevata fragilità, anziani, cargiver di persone fragili, operatori sanitari e sociosanitari e donne in gravidanza.

    L’elenco completo delle categorie è disponibile sul sito ufficiale della Regione Toscana.  

    I dati sulla vaccinazione Covid-19

    Prosegue  anche la campagna di vaccinazione contro il Covid-19, estesa nelle ultime settimane a tutte le persone con più di diciotto anni.

    Ne hanno approfittato finora in circa 168 mila. La Toscana  per numeri assoluti è terza tra le regioni in Italia sul portale del Ministero della salute (qui), dove i dati sono aggiornati solo fino al 23 novembre,  ma è prima per tasso di somministrazioni in rapporto alla popolazione. 

    Toscana, bene la campagna nel panorama nazionale

    “I numeri confermano un andamento positivo della campagna di vaccinazione antinfluenzale – commentano il presidente della Toscana Eugenio Giani e l’assessore al diritto alla salute Simone Bezzini – Anche la vaccinazione contro il Covid-19, che in tutta Italia sta procedendo a rilento, in Toscana registra il più alto tasso di somministrazione in rapporto alla popolazione rispetto al resto del Paese”.

    “La prevenzione è essenziale quando si parla di salute e i vaccini sono uno strumento importante” aggiunge il presidente.

    L’assessore ribadisce l’invito personale  “ad approfittarne a tutti coloro che, per età e fragilità, sono i principali destinatari della vaccinazione: è importante vaccinarsi e farlo appena possibile”.

    “Un ringraziamento – conclude Bezzini – ai medici di medicina generale, ai pediatri di libera scelta e agli operatori delle Asl per il prezioso contributo che stanno dando alla campagna”.

    Come prenotare il vaccino

    Le persone che hanno almeno sessanta anni e chi rientra nelle categorie individuate dal Ministero della Salute, per le quali è raccomanda la vaccinazione, possono vaccinarsi rivolgendosi direttamente al proprio medico di medicina generale o al pediatria di libera scelta.

    In ogni caso, per la vaccinazione contro il Covid-19, tutte le persone che abbiano compiuto diciotto anni e intendono effettuare il vaccino possono prenotarsi anche sul portale ufficiale della Regione Toscana, all’indirizzo prenotavaccino.sanita.toscana.it.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...