spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 29 Gennaio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Gaiole in Chianti: dal Comune contributi a fondo perduto per le attività economiche

    "Il bando - dice il sindaco Pescini - è cumulabile con le indennità e le agevolazioni finanziarie previste a livello nazionale e regionale per fronteggiare la crisi economico-finanziaria"

    GAIOLE IN CHIANTI – Dal Comune di Gaiole in Chianti contributi a fondo perduto per le piccole e micro imprese, per gli esercenti, le attività economiche, commerciali e artigianali con sede operativa nel territorio comunale, per il rimborso delle spese di investimento e di gestione sostenute nel 2020.

    C’è tempo fino alle ore 12 del 23 luglio per presentare la domanda.

    “Si tratta di un nuovo importante intervento messo a punto dall’amministrazione comunale di Gaiole in Chianti – afferma il sindaco Michele Pescini – per sostenere le attività economiche del nostro comune, che maggiormente hanno sofferto durante la pandemia da Covid-19″.

    “Il bando – prosegue Pescini – è cumulabile con le indennità e le agevolazioni finanziarie previste a livello nazionale e regionale per fronteggiare la crisi economico-finanziaria causata dall’emergenza sanitaria”.

    “Inoltre – dice ancora il sindaco – è prevista la possibilità di cumulo con i regimi di aiuto del quadro temporaneo degli aiuti di Stato”.

    “Il Comune di Gaiole in Chianti in questi anni difficili segnati dalla pandemia, è sempre stato al fianco delle imprese – puntualizza il primo cittadino gaiolese – e continuerà ad esserlo per sostenere la tenuta e il rilancio del sistema economico locale”.

    “Nell’ultimo consiglio comunale – ricorda – abbiamo approvato una serie di interventi che ricalcano il pacchetto di misure straordinarie dell’anno precedente, con cui sono previsti rinvii sul pagamento della Tari e sulla tassa di soggiorno ma anche la concessione gratuita di suolo pubblico per bar e ristoranti che devono distanziare i tavoli”.

    “Il Comune – conclude Pescini – ritiene che le attività siano la nostra linfa vitale e per questo all’elenco di misure approvato in consiglio comunale aggiungiamo questo bando che prevede la possibilità di elargire contributi a chi ha subito dei disagi economici nel 2019 legati alla pandemia. E a breve interverremo nuovamente, per essere d’aiuto anche rispetto ai disagi del 2020 e del 2021.”

    L’importo complessivo dei fondi messo a disposizione con il presente bando è di 46mila euro. Il contributo sarà suddiviso in proporzione tra tutti gli aventi diritto che presentano la domanda assegnando dei punteggi sulla base dei seguenti criteri.

    Importo dell’investimento sostenuto, diminuzione del fatturato nell’anno 2020 rispetto al 2019; sospensione dell’attività a seguito dei provvedimenti regionali o statali; importo spese di gestione sostenute nell’anno 2020.

    Sono ammesse a finanziamento le spese per opere edili, installazione e ammodernamento di impianti, arredi e strutture temporanee, acquisto macchinari e attrezzature per la pulizia e sanificazione dei locali; veicoli per l’esercizio di attività di impresa, acquisto di hardware e software gestionali, realizzazione di siti web ed e-commerce.

    La domanda va redatta in carta semplice sul modello allegato al bando e indirizzata al responsabile del settore finanziario del Comune di Gaiole in Chianti, in via Ricasoli 5. Sull’oggetto dovrà essere riportata la dicitura “Domanda di contributi per attività produttive. Anno 2020”.

    Potrà essere inviata tramite pec a comune.gaioleinchianti@postacert.toscana.it oppure spedita con raccomandata A/R, tramite corriere o mediante consegna a mano all’ufficio protocollo del Comune.

    La scadenza del bando è fissata per le ore 12 del 23 luglio 2021. Il bando e la modulistica sono pubblicati al seguente link: https://tinyurl.com/y5pcvbz5.

    Info: 0577 744738 – ragioneria@comune.gaiole.si.it.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...