spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 7 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Gaiole in Chianti quest’anno non assegna il Clante d’Oro. E ricorda Daniele Pagni e Luca Andrea Mugnaini

    Sospesa l'assegnazione della massima onorificenza cittadina, in segno di rispetto per chi ha sofferto negli ultimi due anni

    GAIOLE IN CHIANTI – Quest’anno, durante il tradizionale concerto di Natale a Gaiole in Chianti, non è stato assegnato il Clante d’Oro.

    L’amministrazione comunale, all’unanimità, su proposta della Consulta delle associazioni, ha deciso di sospendere per questa edizione l’assegnazione della massima onorificenza cittadina, in segno di rispetto per chi ha sofferto negli ultimi due anni.

    “Sono stati due anni difficili per la nostra comunità – ha affermato il sindaco, Michele Pescini  – così come per i cittadini di tutto il mondo che hanno dovuto sopportare sofferenze, problemi economici e di salute, e in alcuni casi anche gravissime perdite”.

    “Ecco perché – ha annunciato – in segno di rispetto abbiamo deciso di fermare tutto, di sospendere il Clante d’Oro. E di ricordare, durante il nostro tradizionale concerto di Natale, a titolo simbolico due dei migliori gaiolesi, che non sono più tra di noi”.

    Daniele Pagni e Luca Andrea Mugnaini – ha aggiunto – che hanno lasciato un grande vuoto nella comunità con la loro scomparsa improvvisa e prematura. Attraverso di loro abbiamo voluto ricordare tutte le persone che se ne sono andate”.

    Il sindaco Pescini con la mamma di Daniele Pagni

    Il concerto di Natale, a cura della Filarmonica “Fortunato Vannetti”, si è svolto come è consuetudine nella bella location delle Ex Cantine Ricasoli.

    Ad esibirsi sono stati anche i giovani musicisti della scuola di musica, diretti dal maestro Riccardo Tonello.

    Commovente il momento della consegna del mazzo di fiori da parte del sindaco alla mamma di Daniele Pagni e alla moglie di Luca Andrea Mugnaini.

    Durante il concerto di Natale si è tenuta, inoltre, la tradizionale premiazione degli alunni meritevoli che si sono distinti per i risultati conseguiti nell’ultimo anno della scuola secondaria di primo grado, durante l’anno scolastico 2021-2022.

    Le borse di studio di 200 euro sono andate a Martino Ranuli e Lucia Santoriello.

    Il sindaco si è complimentato con i due studenti augurando loro di raggiungere nuovi importanti traguardi.

    “Queste borse di studio – ha detto Pescini – sono uno strumento importante per sostenere gli studenti meritevoli e gratificarli per i risultati conseguiti”.

    “E al tempo stesso – ha concluso – sono l’occasione per riconoscere pubblicamente il valore dell’impegno, non solo a scuola ma in ogni attività che si decide di intraprendere”.

    Il sindaco Pescini con Lucia Santoriello, una dei due studenti premiati

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...