spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 26 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Misericordia di Gaiole in Chianti: elezioni per il rinnovo del Magistrato

    In programma domenica 19 giugno. Il nuovo organo rimarrà in carica per il quadriennio 2022-2026: ecco i nomi di tutti i candidati

    GAIOLE IN CHIANTI – Sono in programma domenica 19 giugno le elezioni per il rinnovo del Magistrato della Misericordia di Gaiole in Chianti per il quadriennio 2022-2026.

    Il seggio elettorale, nella sede della Misericordia, rimarrà aperto dalle ore 9 alle 12 e dalle 15 alle 19.

    Alla chiusura delle votazioni seguirà il conteggio dei voti e la proclamazione degli eletti.

    “Si precisa  – dicono dall’associazioni – che ai sensi dello statuto vigente ogni socio votante può essere detentore di una sola delega”.

    I moduli per le deleghe possono essere ritirati presso la  sede della Misericordia negli orari di apertura dell’ufficio amministrativo.

    La lista dei candidati predisposta dalla Commissione elettorale per l’elezione del Magistrato è la seguente.

    Mirlinda Ajazaj; Tiziana Bernazzi; Nicoletta Brogi; Maira Bruni; Massimo Currò; Alessandro Decaria; Federica Degli Innocenti; Artemisia Elezi; Patrizia Forni; Kumar Jatinder; Gianni Latini; Francesco Mangiameli; Andrea Pacciani; Giulio Pacciani; Carlo Pievaioli; Mario Popescu; Paolo Rappuoli; Samuele Sacchini.

    Per il collegio dei Probiviri: Arturo Bianciardi; Angelo Medori; Lucia Pianigiani; Graziano Posticci, Piero Salvini.

    Ogni socio potrà esprimere 6 preferenze per il Magistrato e 2 preferenze per il Collegio dei Probiviri.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...