spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 25 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Periodo di matrimoni (e siccità). Appello de La Racchetta di Gaiole: “Non lanciate le lanterne”

    "Spesso, una volta accese, cadono al suolo ancora incendiate ed in luoghi completamente casuali, magari proprio in mezzo a un bosco"

    GAIOLE IN CHIANTI – Periodo di matrimoni. Ma anche di siccità: e da La Racchetta di Gaiole in Chianti arriva un appello pubblico.

    “Stiamo per affrontare un estate particolarmente a rischio incendi boschivi – dicono – Ci rivolgiamo a tutti i cittadini,proprietari e gestori di alberghi agriturismi e case vacanze”.

    “Capita spesso – aggiungono – durante ricevimenti,matrimoni e feste private di assistere a lanci di “lanterne cinesi” ignari di un reale pericolo di innesco di incendi”.

    “Se possibile – chiedono pubblicamente – evitate di farle lanciare! Spesso, una volta accese, cadono al suolo ancora incendiate ed in luoghi che non possiamo minimamente pensare”.

    “Magari – riprendono – proprio nel mezzo di un bosco ed in piena notte, oppure su di un auto parcheggiata (come già avvenuto in via Roma, a Gaiole in Chianti)”.

    “Un semplice gesto – esortano – può salvare un intero bosco!”.

    “Ricordiamo infine – concludono i volontari de La Racchetta gaiolese – il numero verde dedicato H24 della Regione Toscana in caso di avvistamento di incendio boschivo: 800425425“.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...