spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 8 Dicembre 2021
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    25 novembre, in piazza a Panzano un pensiero per tutte le donne vittime di violenza e femminicidi

    Associazione Tiravento e Pro Loco Panzano: "Ogni donna uccisa è un fiore che manca alla nostra piazza"

    PANZANO (GREVE IN CHIANTI) – Fiori, scarpe e un drappo rosso sulla statua della vasca in piazza Buccuarelli, a Panzano in Chianti: posizionati da Associazione Tiravento e Pro Loco di Panzano per condividere un pensiero per tutte le donne vittime femminicidi.

    “Nella giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne – dicono le due associazioni – sentiamo il dovere di esprimere la nostra preoccupazione per un dramma che anche nel nostro paese non sembra attenuarsi”.

    “Da inizio anno – ricordano – sono 109 le donne vittime di femminicidio e molte quelle che subiscono soprusi e violenze di ogni genere”.

    “Abbiamo messo fiori – aggiungono – e steso un drappo rosso sulla statua della nostra piazza perché nessuno possa restare indifferente, per ricordare che lottare contro ogni forma di violenza sulle donne deve essere un impegno di tutti”.

    “E perché ogni donna uccisa – concludono – è un fiore che manca anche nella nostra piazza”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...