spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 24 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    A Greve in Chianti sarà Sottani-ter: il sindaco uscente vince ampiamente. Immagina Greve batte il centrodestra

    Il sindaco uscente vince con il 57,21% dei voti. Tre seggi alla lista di Pierini, due a quella di Abate. Bella Ciao Progressisti per Greve non entrano in consiglio comunale

    GREVE IN CHIANTI – Vince Paolo Sottani a Greve in Chianti: e per il primo cittadino uscente da domani inizierà il terzo mandato da sindaco.

    Vince con margine ampio, più “stretto” di quello di cinque anni fa (quando prese il 64,12%). Ma vince comunque bene.

    Sottani, con la sua lista Greve Casa Comune, raccoglie 3.869 voti, che valgono il 57,21% finale.

    Dietro di lui non c’è come nel 2019, il candidato di centrodestra.

    Bensì Filippo Pierini, candidato con la lista Immagina Greve, che si assicura 1.444 voti, per il 21,35% del totale.

    Centrodestra quindi… terzo, con la lista Per il Cambiamento, che porta in dote al candidato sindaco Roberto Abate 989 voti, ovvero il 14,62%.

    Infine Bella Ciao Progressisti per Greve, con la candidata sindaco Antonella Palmerini: 461 voti, 6,82%. Risultato che nn permette l’accesso in consiglio comunale.

    Per una suddivisione dei seggi in consiglio comunale che dovrebbe essere questa: Greve Casa Comune 11 seggi, Immagina Greve 3 seggi, Per il Cambiamento 2 seggi, Bella Ciao Progressisti per Greve 0 seggi.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...