spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 5 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Maria Cecilia non ce l’ha fatta: sabato 7 gennaio l’ultimo saluto alla mamma grevigiana

    Nei mesi scorsi l'appello per un trapianto di midollo, grazie a cui in molti sono andati al Centro Sangue dell'ospedale

    GREVE IN CHIANTI – Era in ospedale quando ci aveva chiamato. Ci avevano colpito la dolcezza della sua voce, la sua lucidità, la sua incrollabile speranza. Ma anche l'altruismo.

     

    "Ringrazio davvero tutti per la vicinanza che stanno dimostrando – ci aveva detto – Dico grazie a chi mi sta vicino ogni giorno, a chi ha aiutato e sta aiutando a diffondere l'appello, a chi è andato a farsi fare lo screening per la donazione. La mia esperienza deve servire. A me ma anche ad altri. La cultura della donazione deve entrare a far parte di noi".

     

    Non ce l'ha fatta Maria Cecilia, 47 anni, sposata, tre figli. Si è spenta mercoledì 4 gennaio mentre era in attesa del secondo trapianto di midollo. Per il quale si stava comunque già lavorando.

     

    Quel trapianto per il quale, alcuni mesi fa, un appello partito da Greve in Chianti (per la ricerca di potenziali donatori compatibili) aveva dato il via a una incredibile gara di solidarietà e sensibilizzazione sul tema.

     

    A decine e decine in questi mesi si sono recati al Centro Sangue dell'ospedale Santa Maria Annunziata di Ponte a Niccheri, per gli analisi e per mettersi a disposizione. "Un risultato straordinario" ha ripetuto più volte la responsabile, la dottoressa Antonella Bertelli.

     

    Un risultato raggiunto grazie al gesto di Maria Cecilia e di chi l'ha seguita, amata, aiutata. In primis la sua famiglia, e poi la comunità grevigiana.

     

    Ti sia lieve la terra Maria Cecilia, tantissimi conoscono bene il coraggio e la fede che hai messo in campo in questa tua durissima battaglia. Un vero esempio per tutti noi.

     

    Chi volesse darle l'ultimo saluto potrà farlo sabato 7 gennaio: il funerale è stato fissato alle 14.30 nella chiesa di Santa Croce. Lei invece da oggi pomeriggio sarà esposta a Greti.

    di Matteo Pucci

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...