spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 5 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    In tantissimi questa mattina al Passo dei Pecorai per dare l’ultimo saluto a Maria

    PASSO DEI PECORAI (GREVE IN CHIANTI) – Un paese intero a lutto: lacrime che non bastano a dare una via d'uscita a un dolore profondo, improvviso, totale.

     

    Questa mattina nella chiesa di San Giuseppe, nella frazione grevigiana del Passo dei Pecorai, si sono celebrati i funerali di Maria, 47 anni, che sabato scorso si è improvvisamente sentita male. Senza più risvegliarsi.

     

    Non c'è stato niente da fare: probabilmente è stato un aneurisma. Una stilettata tanto rapida quanto implacabile, che ha reso vano ogni tentativo di soccorso, lasciando una famiglia sgomenta, tramortita.

     

    In chiesa stamani mattina c'erano tantissime persone a salutarla, a stringersi attorno al marito, ai quattro figli, alle sorelle, ai fratelli.

     

    Originari della Calabria, di un paese in provincia di Cosenza, avevano costruito la loro vita a Greve in Chianti. Prima nel capoluogo poi, da una decina d'anni, al Passo dei Pecorai: un pugno di case a pochi metri dal cementificio Sacci.

     

    Con una famiglia così numerosa Maria non si era fatta pregare: grande lavoratrice, ha operato a lungo nel settore della cura e dell'assistenza alle persone anziane e malate. In particolare all'Opera Pia Vanni di Impruneta.

     

    Non si è mai tirata indietro, non ha mai arretrato di un millimetro di fronte alle normali difficoltà ed esigenze quotidiane.

     

    Era conosciuta da tantissimi grevigiani: del resto quando cresci quattro figli in una piccola comunità come quella di Greve in Chianti, durante la strada conosci tutto quel piccolo-grande mondo.

     

    Sempre camminando a testa alta. Lasciando un bagaglio di insegnamenti dai quali in tanti potranno attingere.

     

    La salutiamo con due gigli bianchi. E porgendo le condoglianze di tutta la nostra redazione alla sua famiglia.

    di Matteo Pucci

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...