spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 24 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Contributi per abbonamenti Tpl studenti: bando prorogato al 30 novembre 2019

    Ancora tempo per presentare la domanda per l'agevolazione pari al 20% del costo dell'abbonamento

    GREVE IN CHIANTI – Con deliberazione del 31 ottobre scorso la scadenza per la presentazione delle domande relative al bando per i contributi in agevolazione a chi usufruisce del trasporto pubblico locale è stata prorogata al 30 novembre 2019.

     

    Si tratta del bando con il quale la giunta grevigiana ha deciso di concedere un'agevolazione economica alle famiglie residenti nel comune di Greve in Chianti che hanno studenti che usufruiscono del trasporto pubblico locale extraurbano per l'acquisto dell'abbonamento tipologia “Studenti ISEE 10 mesi” anno scolastico 2019/2020, pari al 20% del costo dell’abbonamento.

     

    L'agevolazione economica è attribuita ai richiedenti in possesso dei requisiti specificati nel bando secondo una graduatoria unica stilata in ordine di Isee crescente, fino al raggiungimento della cifra complessiva di 10.000 euro a carico del Comune, senza distinzione di ordine e grado di scuola.

     

    Il bando e il modulo di domanda sono disponibili presso l'Ufficio URP del Comune di Greve in Chianti, piazza Matteotti 7, e possono essere scaricati qui

     

    Per informazionii partecipanti possono rivolgersi: all'Ufficio URP (0558545234-254, urp@comune.greve-in-chianti.fi.it, orario di apertura al pubblico lunedì e giovedì 8.30-13 e 15/18; martedì, mercoledì e venerdì 8.30/13). Agli sportelli ECCO FATTO: a Chiocchio presso i locali del circolo Arci (1° piano) il lunedì, mercoledì, giovedì e venerdì dalle 8 alle 13; a Strada in Chianti presso il Centro Civico, il martedì dalle 8 alle 13.

    di REDAZIONE

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...