spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 26 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Acqua, lavori pubblici e rifiuti i temi centrali affrontanti durante l’assemblea

    Si è parlato di acqua, rifiuti, viabilità, Consorzio di Bonifica e lavori pubblici. Tanti i temi al centro dell’incontro fra giunta comunale (nella foto durante una recente assemblea a San Polo in Chianti) e cittadini di Panzano in Chianti, che si è svolto nei giorni scorsi nella Sala delle Capriate.

     

    Assieme al sindaco Alberto Bencistà gli assessori Simone Secchi (lavori pubblici), Simona Forzoni (ambiente, rifiuti, acqua), Stefano Romiti (infrastrutture informatiche e digitali), Letizia Burgassi (scuola).

     

    “Chiaramente – sottolinea il sindaco, che sta lavorando sulla questione assieme all’assessore Forzoni – l’argomento più sentito dalla cittadinanza è quello dell’approvvigionamento idrico: non appena avremo i risultati della battitura del nuovo pozzo nei terreni di proprietà dell’azienda Monte Bernardi, convocheremo un’assemblea alla quale sarà presente anche il presidente di Publiacqua, Erasmo D’Angelis”.
     

     

    Su raccolta e riciclaggio di rifiuti, anche Panzano sarà luogo di sperimentazione di un nuovo metodo: “Abbiamo anticipato ai cittadini quello che accadrà con l’anno nuovo – sottolineano Bencistà e Forzoni – con l’estensione del servizio porta a porta e l’introduzione dei cassonetti con la calotta elettronica. Di questo parleremo approfonditamente il prossimo 3 dicembre alle 21, nella sala del consiglio comunale, in un incontro pubblico con l’amministratore delegato di Quadrifoglio Livio Giannotti”.
     

     

    “Un cittadino – continua il sindaco – ci ha chiesto di organizzare un incontro anche con il Consorzio di Bonifica della Toscana Centrale, per capirne meglio il funzionamento. Ci siamo già attivati anche a questo proposito, sottoponendo la richiesta al Commissario Straordinario del Consorzio, Mauro Cresti”.
     

     

    Infine la vasta tematica dei lavori pubblici, con l’assessore Secchi in prima fila a presentare le opere effettuate e quelle che verranno messe in cantiere. “Abbiamo completato l'installazione dell'ascensore alla mensa della scuola  elementare e materna – ha spiegato Secchi – Sono stati ripuliti i vecchi lavatoi, sopra la Conca d'Oro e la zona intorno al castello. Su questi due punti sono comunque necessari interventi più estesi. In questi giorni è prevista l'installazione delle veneziane nella scuola elementare. Sono inoltre in programma ripristini vari alla scalinata dai vecchi lavatoi ed altri lavori di sistemazione della recinzione del campino dei giardini di Pescille”.
     

    “Sul fronte viabilità – ha detto ancora Secchi – stiamo lavorando alla creazione di un passaggio pedonale nel primo tratto di via Da Verrazzano (dalla piazza di Campana al bivio per via di Pescille) che si creerà in seguito alla istituzione del senso unico”.
     

    Tantissimi, infine, i lavori svolti dal personale comunale nella frazione negli ultimi sei mesi. Ne ricordiamo solo alcuni: rifacimento intonaco della canna fumaria esterna alle scuole elementari; montaggio spalliere a muro nella palestra; rimura tura delle mattonelle zona refettorio scuola materna; messi a dimora pannelli smorzacaduta sotto il gioco a cavallina nel parco giochi Conca d'Oro; riparata l’autoclave nel cimitero; stasati vari pozzetti nel centro Novalis; chiusi due cancelli d’ingresso del campino di calcetto e portata via una porta divelta per atti vandalici.

     

    Che, purtroppo, stanno diventando una spiacevole abitudine su tutto il territorio comunale.
     

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...