spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 13 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Creati orecchini, collane…: con il ricavato donati due dvd a un reparto pediatrico. E non solo…

    GREVE IN CHIANTI – Piccoli artigiani… con un grandissimo cuore. Si potrebbe riassumere così l'iniziativa dei ragazzi della V C della scuola elementare "Domenico Giuliotti" di Greve in Chianti, che si sono messi all'opera ed hanno realizzato, grazie al supporto dell'insegnante di matematica, dei bellissimi lavori di artigianato.

     

    Orecchini, braccialetti, collane, cornici e oggetti in feltro: il tutto pensato e costruito con il nobile scopo di raccogliere, durante il loro tempo libero, fondi per regalarsi una pizza tutti insieme e, soprattutto, fare della beneficenza.

     

    Hanno donato così  due lettori dvd al reparto pediatrico dell'ospedale Santa Maria Annunziata di Bagno a Ripoli (Ponte a Niccheri), perché quelli che avevano… gli erano stati rubati. Poi si sono mangiati una bella pizza e hanno fatto un'ulteriore donazione ad un'associazione benefica.

     

    Un grandissimo entusiasmo: sia nel lavorare alla realizzazione degli oggetti, sia nel venderli che nel donare il ricavato delle loro fatiche. Bravissimi davvero, e con un cuore grande.

    di Matteo Pucci

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...